ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Claudio Amendola: «Faccio cinema da 34 anni ma il set è rimasto un gioco»

Claudio Amendola: «Faccio cinema da 34 anni ma il set è rimasto un gioco»


Il Colosseo formato kolossal campeggia sempre sul bicipite destro. E sul polpaccio sinistro il tatuatore ha da poco inciso la faccia di Fabrizio De André: «Mi sono fermato alla terza media», spiega Claudio Amendola, «tutto quello che so l'ho imparato dai poeti come lui e Gaber». Il sole scalda, l'ansia dovuta alla nuova sfida, il film Il permesso - 48 ore fuori da lui diretto e interpretato, si stempera in un cappuccino e nel sorriso disincantato che il pubblico ama tanto. A 54 anni, tre eredi e due nipoti, alle spalle una carriera di figlio d'arte cominciata presto e proseguita in proprio, Amendola si prende il lusso di immaginare una vecchiaia da pensionato di lusso, «sempre meno lavoro e più viaggi con mia moglie Francesca Neri». Intanto, domani esce il suo film che, in una insolita Pescara notturna e maledetta, segue quattro criminali rilasciati dalla galera per 48 ore: lo stesso Claudio, Luca Argentero, Giacomo Ferrara, Valentina Bellé. Tutti personaggi al bivio, che hanno a disposizione un paio di giorni per riacciuffare la vita o perdersi per sempre.
 

 


La sua opera prima, La mossa del pinguino, era una commedia: perché ha virato sul noir?
«E' il genere che mi appartiene di più. Quando il produttore Claudio Bonivento mi ha portato questa nuova storia scritta da De Cataldo, mi sono entusiasmato e ho voluto metterci la mia impronta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 29 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 04-04-2017 05:55

X Factor 11, Licitra emozionato: «Dedico la mia vittoria a Zampaglione e a mio nonno»
Video

X Factor 11, Licitra emozionato: «Dedico la mia vittoria a Zampaglione e a mio nonno»

  • Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini

    Lacrime ed emozione alla camera ardente di...

  • Lando Fiorini, il figlio Francesco: «Un grande romanista, ma amato anche dai laziali»

    Lando Fiorini, il figlio Francesco:...

  • "Bevi qualcosa Pedro", il libro di Tullio Solenghi/ La videointervista

    "Bevi qualcosa Pedro", il libro di...

  • Jovanotti presenta «Oh, vita!», il suo ultimo cd e il libro «Sbam»

    Jovanotti presenta «Oh, vita!»,...

  • Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico: «Che emozione, ci festeggiai lo scudetto della Roma»

    Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico:...

  • Max Giusti da sempre più “Cattivissimo me” in home video a “Va tutto bene” al teatro Olimpico

    Max Giusti da sempre più...

  • Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

    Gianni Morandi "a cento...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA