ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Kevin Spacey denunciato da un attore: «Mi molestò a 14 anni». Lui fa coming out: «Sono gay»

Kevin Spacey denunciato da un attore: «Mi molestò a 14 anni». Lui si scusa e fa coming out: «Sono gay»

Kevin Spacey ha fatto coming out. La star di House of Cards lo ha rivelato con un post su Twitter, dopo essere stato accusato qualche ora prima da Anthony Rapp - l'attore che dà il volto a Paul Stamets in Star Trek Discovery - di averlo molestato sessualmente nel 1986. All'epoca Rapp aveva 14 anni, Spacey 26. Attraverso un lungo tweet, ha prima chiesto scusa a Rapp per la sua condotta riprovevole e ha poi deciso di fare chiarezza sul suo orientamento sessuale. «Ho molto rispetto e ammirazione per Anthony Rapp come attore. Mi ha fatto orrore sentire la sua storia. Sinceramente non ricordo quell'episodio che risale a più di 30 anni fa e che è frutto di un comportamento inappropriato legato ai fumi dell'alcol. Ma se mi sono comportato come lui dice, gli faccio le mie più sincere scuse (?) Questa storia mi stimola a raccontare di più sulla mia persona. Nella mia vita ho avuto relazioni sia con donne sia con uomini. Ho amato e avuto incontri romantici con diversi uomini nel corso della mia vita e ora ho deciso di vivere da uomo gay. Voglio affrontare la cosa onestamente e apertamente (...)».
 


 
 

In un'intervista rilasciata a Buzzfeed News, Rapp ha spiegato come, dopo aver conosciuto Spacey, fosse stato invitato a un party a casa sua. Era l'unico ragazzino presente alla festa e annoiandosi aveva deciso di andare nella camera da letto dell'attore a guardare un pò di tv. Passata la mezzanotte però si sarebbe accorto di essere rimasto solo, dopo che tutti gli altri invitati avevano lasciato il party. A quel punto Spacey sarebbe entrato in camera salendo sul letto e, avvicinatosi a lui, gli avrebbe fatto delle avances a chiaro sfondo sessuale. Rapp ha spiegato come da quell'episodio non abbia più parlato a Spacey e di come negli anni abbia avuto il coraggio di raccontare l'accaduto solo a familiari e amici. Ora però, scosso e mosso dallo scandalo Harvey Weinstein, ha deciso di riportare tutto ai media. La risposta di Kevin Spacey non si è fatta attendere. Attraverso un lungo tweet, ha prima chiesto scusa a Rapp per la sua condotta riprovevole e ha poi deciso di fare chiarezza sul suo orientamento sessuale. Y6K-ML 30-OTT-17 07:50 NNNN


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 30 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 31-10-2017 15:30

Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui
Video

Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

  • Malika Ayane al MessaggeroTv: «Meglio essere strega che ipocrita»

    Malika Ayane al MessaggeroTv: «Meglio...

  • Malika Ayane ospite al MessaggeroTv: il backstage

    Malika Ayane ospite al MessaggeroTv: il...

  • Federica Panicucci al posto di Barbara D'Urso al Capodanno di Canale 5: ecco il vero motivo della decisione

    Federica Panicucci al posto di Barbara...

  • Dove sono Benedetta Parodi e Claudio Lippi? Rivoluzione a Domenica in: ecco cosa è successo

    Dove sono Benedetta Parodi e Claudio Lippi?...

  • Noel Gallagher: «Il mio cosmic rock in “Who built the moon»

    Noel Gallagher: «Il mio cosmic rock in...

  • Johnny Depp nel nuovo video di Marilyn Manson: orge e lingerie fetish

    Johnny Depp nel nuovo video di Marilyn...

  • Facchinetti e Fogli di nuovo "Insieme". «Vi aspettiamo al Palalottomatica»

    Facchinetti e Fogli di nuovo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-10-30 09:03:54
cosa vuoi commentare :è uno schifo
2017-10-30 10:23:18
mi sembra che Spacey non faccia un buon "servizio" alla causa LGBT sovrapponendo il suo coming out alle scuse per molestie. Le molestie sono una schifezza e un reato penale, siamo tutti d'accordo, ma accostarle al dichiararsi gay è ambiguo. Sembra quasi che le voglia sminuire facendo coming out. Smettiamola di vedere i gay come possibili molestatori di maschi. La cronaca ci mostra che le molestie nella stragrande maggioranza dei casi vengono fatte tra gli etero.
2017-10-30 11:20:20
Dichiararsi gay ad Hollywood significa compromettere la propria carriera. Molti "divi" sono riusciti a nasconderlo anche dietro una serie di matrimoni di convenienza. In questo caso non si capisce quale rapporto esista tra l'accusa di molestie ricevuta e il dichiararsi gay.
2017-10-30 15:25:47
Della serie non è mai troppo tardi, da uno dei più bravi attori mondiali. Ma su molti giornali (DX) sta passando un messaggio sconcertante. Alle accuse di molestie rivoltegli, come risposta viene data "Sono Gay"
2017-10-30 15:59:02
E` giustissima la differenziazione che lei ha fatto anche a livello giuridico, un conto essere gay ed un conto avere una inclinazione alla pedofilia. A presto

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA