ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Gina Lollobrigida ricoverata in ospedale per broncopolmonite: è grave

Gina Lollobrigida in ospedale
per broncopolmonite: è grave

Gina Lollobrigida grave in ospedale. L'indimenticabile protagonista di "Pane amore e fantasia", 89 anni, nonché icona del cinema degli anni Sessanta, è ricoverata da alcuni giorni nel Campus Biomedico, a Trigoria, per una grave forma di broncopolmonite.

La Lollobrigida, il cui nome di battesimo all'anagrafe è Luigia, è nata a Subiaco, in provincia di Roma, il 4 luglio del 1927. È una delle attrici europee più importanti e rappresentative del cinema degli anni '50 e '60, nonché una delle più famose sex symbol di quel periodo. Nella sua lunga carriera, cominciata nel 1945 con la partecipazione nella commedia "Santarellina" di Eduardo Scarpetta, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui un Golden Globe per il film "Torna a settembre", sette David di Donatello e due Nastri d'argento.

Il grande successo arrivò con "Campane a martello" di Luigi Zampa (1949), "Achtung! Banditi!" di Carlo Lizzani (1951) e soprattutto "Fanfan la Tulipe" di Christian-Jaque del 1952 (Orso d'argento al Festival di Berlino), che la consacrò star in Francia. In Italia, nello stesso anno, conquistò una vasta popolarità con "Altri tempi" di Alessandro Blasetti, nell'episodio "Il processo di Frine" con Vittorio De Sica, che coniò per lei il neologismo "maggiorata fisica".

Nel 1953 interpretò, ancora al fianco di Vittorio De Sica, il ruolo della Bersagliera, premiato con il Nastro d'argento e candidato al BAFTA, in Pane, amore e fantasia di Luigi Comencini (Orso d'argento al Festival di Berlino), entrando definitivamente nell'immaginario collettivo grazie alla gradevole e spontanea caratterizzazione della bella popolana povera dal cuore d'oro. Raggiunti i vertici della notorietà, l'anno dopo girò un sequel altrettanto riuscito: Pane, amore e gelosia, ma nel 1955 rifiutò il terzo capitolo della serie e fu rimpiazzata da Sophia Loren, sua storica "rivale".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 5 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-01-2017 08:44

Toro Scatenato, il film di Scorsese con De Niro sulla vita di La Motta: la scena del pugno
Video

Toro Scatenato, il film di Scorsese con De Niro sulla vita di La Motta: la scena del pugno

  • Floris: a dimartedì la satira di Gene Gnocchi, ci occuperemo anche di sport

    Floris: a dimartedì la satira di Gene...

  • Gaffe a Miss Italia, Facchinetti confonde Garko con Raoul Bova

    Gaffe a Miss Italia, Facchinetti confonde...

  • L'ex velina Alessia Reato: «Tornerò in tv con un ruolo inedito. Intanto Mikaela goditi Striscia la notizia»

    L'ex velina Alessia Reato:...

  • Abel Ferrara, regista: «Roma non sarà mai come Londra, o Parigi»

    Abel Ferrara, regista: «Roma non...

  • Maltempo a Roma, allagati gli studi Rai della Prova del cuoco: la prima puntata ha rischiato di saltare

    Maltempo a Roma, allagati gli studi Rai...

  • Valeria Golino nei panni di una non vedente: «Così ho imparato a recitare senza usare gli occhi»

    Valeria Golino nei panni di una non vedente:...

  • Torna Tale e quale show, Carlo Conti: «Sanremo? Meglio fermarsi un attimo»

    Torna Tale e quale show, Carlo Conti:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-01-05 17:43:55
Tutta la mia simpatia a questa Grande Attrice e un grade Augurio di pronta guarigione. La cosa che mi salta agli occhi peró, che attori e politici sono sempre ricoverati in grandi ospedali PRIVATI e per la piú parte detenute dal Vaticano , mai uno che si facesse ricoverare a Bracciano all'Ospedale di Padre Pio (un offesa al Santo a darne il nome) " Statale " dove trovare un macchinario che funziona devi veramente "pregare" ........... dove entri ma non sai che esci ed il personale ormai é rassegnato.....

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA