“Le avventure di Lupo Calzino”, un libro per educare
“Innovazione e educazione. Le avventure di Lupo Calzino, chi trova un coniglio trova un amico”. È questo il titolo del testo appena uscito in libreria (prezzo di copertina 15 euro, edizioni Aemme) degli autori Tiziana Aquilani, Franco Di Luca e Romina De Cicco PhD in Psicologia dell’educazione, membro del Laboratorio di ricerca e sperimentazione Melpomene, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università Roma Tre, autrice di diverse pubblicazioni, fra le quali, per Aemme, Il cinema negli occhi dei ragazzi, Le radici umane della follia, L’esperienza di sé, la cura di sé, le biografie del sé, L’uso della narrazione e l’osservazione pedagogica dei processi narrativi.

L’opera parte dall’assunto che ogni educatore ha il bisogno e il compito di usare gli strumenti giusti e adeguati per arricchire la crescita dei e sugli allievi. La Musica diviene strumento adeguato solamente se i “suoi scienziati musicisti”, anche i più piccoli, ascoltano, cantano, suonano, drammatizzano, compongono e improvvisano con la meraviglia e lo stupore di chi “sa narrare”, di chi scopre la chiave per “fare cose belle”. Narrando e ascoltando questa curiosa storia musicata, le educatrici, le insegnanti e tutti coloro che lavorano con e per l’infanzia potranno osservare i bambini a lavoro con i compagni della “piccola società”. Si lavora nel piccolo mondo, nella classe, dove la bellezza non è una qualità riposta nelle cose e negli oggetti artistici che si fanno ogni giorno, ma nelle menti e nei cuori di chi li crea. Lupo Calzino non è un libro per musicisti: è una storia per e dei bambini, è un’avventura didattica per educare al bello e al vero con l’aiuto del linguaggio più antico, naturale e divertente del mondo.
+TUTTE LE FOTOGALLERY DI SPETTACOLI e CULTURA