ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Premio Ferrari al Messaggero per il miglior titolo del 2016

Premio Ferrari al Messaggero per il miglior titolo del 2016

Il Messaggero si è aggiudicato il Premio Ferrari, giunto al traguardo della decima edizione per il Titolo dell'Anno. Così ha deciso la giuria, composta da illustri nomi della cultura e del giornalismo italiano. Il riconoscimento è andato al nostro giornale per il titolo «Cuba libre», apparso sulla prima pagina del 27 novembre 2016, sintesi delle sei pagine dedicate alla morte di Fidel Castro.

Questa la motivazione: «Dei tanti titoli sulle prime pagine dei quotidiani, questo del Messaggero è senz'altro il più ammiccante, il più effervescente. Perché, facendo ricorso al nome di un cocktail entrato nella leggenda, ha raccontato in due parole la fine di un'egemonia e di un carisma che sono durati quasi mezzo secolo».
 


È la prima volta che il Messaggero si aggiudica il Premio Ferrari, ritirato dal direttore Virman Cusenza. Così come Famiglia Cristiana che ha conquistato la «Copertina dell'Anno». Questa la motivazione: «L'immagine della bambina che si sporge dal finestrino del treno per prendere due mele da una mano inguantata suscita una tenerezza che si scontra con le due parole terribili del titolo «Bambini perduti». Una voluta contrapposizione grazie alla quale la copertina dice, in modo esemplare, di un dramma quotidiano, quello di migliaia di piccoli migranti che arrivano nel nostro paese e poi scompaiono nel nulla». 

La proclamazione dei vincitori è avvenuta ieri alla Triennale di Milano insieme alla consegna del Premio «Arte di Vivere Italiana - Articolo dell'Anno» destinato al giornale straniero che abbia valorizzato lo stile di vita italiano. È risultato vincitore il Wall Street Journal Magazine con un reportage sulla scuola di cucina di Anna Tasca Lanza, dal titolo «A Slice of Sicilian». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 19-06-2017 00:10

Maneskin, Ilenia Pastorelli "corteggia" Damiano: «Che je posso da' un bacetto?»
Video

Maneskin, Ilenia Pastorelli "corteggia" Damiano: «Che je posso da' un bacetto?»

  • "L'ora più buia", il film su Churchill arriva nelle sale: la clip esclusiva

    "L'ora più buia", il...

  • Arisa e il vero motivo della sua trasformazione: «Non seguirmi più se non ti piace»

    Arisa e il vero motivo della sua...

  • Golden Globe, l'ovazione delle star per Ophrah Winfrey

    Golden Globe, l'ovazione delle star per...

  • Box Office, Jumanji domina il box office ma la sorpresa è Paola Cortellesi - di Gloria Satta

    Box Office, Jumanji domina il box office ma...

  • Tre anni senza Pino Daniele: un cofanetto speciale per ricordarlo

    Tre anni senza Pino Daniele: un cofanetto...

  • X Factor 11, Licitra emozionato: «Dedico la mia vittoria a Zampaglione e a mio nonno»

    X Factor 11, Licitra emozionato:...

  • Ferzan Ozpetek e la visita al Messaggero

    Ferzan Ozpetek e la visita al Messaggero

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-06-13 10:02:21
Strano che non abbiano usato "Cuba choc"....
2017-06-13 10:52:48
Complimenti a tutti i giornalisti del Messaggero

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA