L'accademia svedese ha smesso di cercare Bob Dylan
  • 66
L'Accademia Svedese dice di aver rinunciato a contattare Bob Dylan, giorni dopo l'assegnazione del Nobel per la letteratura. «Ora come ora, non stiamo facendo niente» ha spiegato la segretaria permanente dell'Academy Sara Danius. «Ho chiamato e mandato email ai suoi collaboratori più stretti, e ho ricevuto risposte molto cordiali», ma dal Menestrello nessuna notizia. «Per ora è sicuramente abbastanza» taglia corto la Danius. Che Dylan abbia sempre avuto un carattere schivo e riservato era cosa nota. Lo sa bene anche il presidente Barack Obama a cui il cantante negò una fotografia durante una cerimonia alla Casa Bianca. «È questo che ci sia aspetta da Bob Dylan, no? Non vuoi che sia tutto sorridente con te. Vuoi che sia un po’ scettico su tutta la faccenda» dichiarò poi Obama in un'intervista a Rolling Stone.

Dall'assegnazione dell'onorificenza, Dylan ha tenuto tre concerti, uno a Las Vegas, uno al Desert Trip in California e uno a Phoenix, senza mai nominare il Nobel. C'è però chi vuole leggere tra le righe della scaletta del concerto un messaggio nascosto: “Why Try to Change Me Now” è stata infatti la cover di chiusura di uno degli show e c'è chi crede che fosse ben più di un semplice omaggio a Frank Sinatra. «Non sono preoccupata, penso che si presenterà», ha detto Sara Danius, riferendosi al consueto appuntamento del 10 Dicembre con il Re di Svezia. «Se non vuole venire, non verrà. Sarà comunque una grande festa».   
+TUTTE LE FOTOGALLERY DI SPETTACOLI e CULTURA