ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Il fascino irresistibile di Matt Damon
l'antidivo della porta accanto

Non è bello come George Clooney, non è atletico come Vincent Cassel, non è altissimo come Daniel Day-Lewis, non ha il fascino della canaglia di un Delon o di un Belmondo dei tempi d’oro. Eppure Matt Damon, 46 anni, un Oscar per la sceneggiatura del film Will Hunting – Genio ribelle, è uno dei divi di Hollywood più amati dal pubblico.
Me ne sono resa conto a Venezia, quando la sfilata sul red carpet di Damon, protagonista del film di apertura della Mostra Dowsizing, si è trasformata in un rito interminabile in cui l’attore è stato acclamato dai fan, molti dei quali si erano accampati fin dalla mattina lungo le transenne per ritrovarselo vicino, e non la finiva più di stringere mani, firmare autografi, posare per i selfie.
Damon ha un talento versatile che gli ha permesso, nell’ultimo ventennio, di interpretare i film che sono piaciuti di più al pubblico come Salvate il soldato Ryan, le serie Ocean’s e Bourne, The Departed, The Martian. Ma solo il talento non basta a giustificare  un entusiasmo popolare così grande nei suoi confronti.
Allora mi sono fatta l’idea che alla base del successo di Matt ci sia la sua faccia da persona qualunque: è il vicino di casa che tutti vorremmo, l’amico di famiglia che non ti tradisce, il cugino simpatico. In una parola, il pubblico può identificarsi con lui, tanto più che, a differenza della maggioranza delle star, ha una vita privata a prova di scandali: ha da anni la stessa moglie, l’argentina Luciana Barroso, e tre figlie di cui si occupa a tempo pieno quando non è sul set. Insomma, anche se guadagna cifre stellari e conduce una vita tutt’altro che normale, Matt è “uno di noi”. O almeno sembra esserlo. E questo basta a farne un divo che, con la sua aria da antidivo, oscura tanti altri. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 31 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:45

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2017-09-10 15:20:18
Buongiorno amici e buona domenica! Qualcuno ha scritto il 15 agosto: "AMICI; AVETE RAGIONE. IL BLOG SCORRE LENTO PERCHE' MI TROVO IN UN LUOGO DOVE LA CONNESSIONE E' UN MIRAGGIO CHE VA E VIENE. PAZIENTATE, IL RITORNO ALLA NORMALITA' E' IMMINENTE. ABBRACCI A TUTTI. G ". Siamo al 10 settembre: Qual è la vostra idea di...."imminente"? Così...tanto per sapere! E la pazienza a che punto sta? Questi 8 commenti non si schiodano! Forza amici....datevi una smossa! Un abbraccione a tutti.
2017-09-12 18:43:00
l'imminente italico è più speranzoso del provvisorio. il provvisorio in enotria significa eterno, e immi...(m)ente ,invece,.....pure. e la siccità riguarda anche il blog.
2017-09-14 15:24:12
Nella sezione cinema c'è un altro articolo della Gloria. Peccato che non ci sia possibilità di commentare, sennò avrei chiesto ...ai lettori cosa ne pensano del termine "imminente", se è relativo e...quanto lo sia. Lo so, sono un po' rompiscatole, ma sino a che non capisco bene non mi fermo. Un affettuosissimo saluto a tutti i soliti pochi ed anche agli altri missing. DI QUALE ARTICOLO PARLA?
2017-09-15 08:49:56
Buongiorno a tutti e bentrovati. Di passaggio sul Messaggero, ho ripensato con un po' di nostalgia ai "vecchi" tempi e mi è venuta voglia di entrare per un saluto. Condivido il giudizio di Gloria su Matt Damon : se un uomo con la sua popolarità conduce una vita normale, allora è fornito, oltre che di talento, anche di intelligenza. Mi è piaciuto in tutti i ruoli che ha interpretato, ma amo, in particolare, "Salvate il soldato Ryan" , forse perché accanto a Damon giganteggia il mio attore preferito, Tom Hanks.UN ALTRO GIGANTE, CONCORDO. Un saluto affettuoso a tutti e un messaggio speciale per Gia : i due pelosi, ritemprati dalle vacanze sul lago, sono tornati alla dura routine quotidiana della scelta del posto più comodo per pisolare....
2017-09-19 14:20:23
Sms, non sarebbe ora di dirmi chi sei? E' passato tempo da quando mi hai detto che...ti saresti rivelato ed io...ho aspettato!