ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Il blitz nella guglia del Borromini a Roma e altre storie di un mondo in rivolta: “68, ce n’est qu’un début”

Il blitz nella guglia del Borromini a Roma e altre storie di un mondo in rivolta: “68, ce n’est qu’un début”

Una Roma assai effervescente cinquant’anni fa esce dalle pagine del libro del giornalista Paolo Brogi “68, ce n’est qu’un début. Storie di un mondo in rivolta” pubblicato da Imprimatur. Una storia su tutte è quella che vede un curioso gruppo di studenti di architettura autodefinitisi Uccelli prendere d’assalto e occupare per quasi 48 ore la prestigiosa guglia di Sant’Ivo alla Sapienza, accanto al Senato, uno dei capolavori del Borromini.

Gli Uccelli, riferisce il libro, erano studenti che avevano scelto alberi vicino alla facoltà per acquartierarsi e produrre interventi spaesanti sul movimento degli studenti che si era appena formato all’inizio del 1968.

“Come hai detto? Che vuoi dire? Che significa questa cosa che ripeti: nella misura in cui...”. Erano assai fastidiosi quei tre studenti di architettura che interrompevano le assemblee e provocavano i leader. Ma chi erano? Erano Paolo Ramundo e Gianfranco Moltedo, di 26 anni, e Martino Branca di 27. Erano loro che dalle lezioni di un nuovo professore, Paolo Portoghesi appena arrivato in facoltà, avevano tratto l’ispirazione del Borromini. Perché non andare sulla sua guglia di Sant’Ivo e occuparla? Eccola l’idea. Fare qualcosa di simbolico che fosse in relazione con la storia e che mostrasse al mondo l’esistenza degli studenti in quel ‘68.




La mossa successiva? Gli Uccelli si presentarono al professor Manfredo Tafuri. Gli chiesero di accompagnarli in visita a Sant’Ivo. Tafuri acconsentì, ma l’Archivio li respinse: vietato andare sulla guglia. I tre studenti puntarono allora su un’altra carta in serbo, il giovane professor Portoghesi, che era al momento anche il più grande studioso del Borromini. L’Archivio di stato non avrebbe potuto respingerlo...

E così fu. Accompagnati da Portoghesi i tre studenti penetrarono nel monumento. Era il 19 febbraio del 1968.

Per oltre trentasei ore occuparono Sant’Ivo. L’occupazione durò un giorno e una notte. Da architettura e dalla Sapienza arrivarono subito in massa gli studenti, che con candele e ceri si mossero in processione intorno al monumento occupato.

Qualcuno ebbe l’idea di fare dei palloncini portaviveri che venivano innalzati verso la guglia con l’aiuto di cordicelle per controllarne l’ascesa e la direzione. Ai palloncini erano attaccati crackers, biscottini ecc. Dal Senato si aprivano le finestre dell’ultimo piano di Palazzo Madama per guardare questa strana situazione.

Passata la notte ecco i giornali del mattino, che erano venduti anche al chiosco di Sant’Eustachio ai piedi del monumento, parlare della strana “occupazione”. Chi comprava i giornali a Sant’Eustachio vedeva la notizia di Sant’Ivo sparata in prima pagina e subito dopo eccolo che alzava la testa verso l’alto. Loro, gli occupanti, salutavano tutti.

Come finì? Con un salvacondotto in cambio dello sgombero. I tre scesero e senza essere identificati vennero inglobati dal corteo degli studenti che li scortò fino a Valle Giulia e ad Architettura.

La notizia intanto aveva fatto il giro del mondo. Jean Arp ritagliò un pezzo di Le Figaro e lo mandò a Renato Guttuso con una nota di entusiasmo...













 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-11-2017 16:25

Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui
Video

Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

  • Malika Ayane al MessaggeroTv: «Meglio essere strega che ipocrita»

    Malika Ayane al MessaggeroTv: «Meglio...

  • Malika Ayane ospite al MessaggeroTv: il backstage

    Malika Ayane ospite al MessaggeroTv: il...

  • Federica Panicucci al posto di Barbara D'Urso al Capodanno di Canale 5: ecco il vero motivo della decisione

    Federica Panicucci al posto di Barbara...

  • Dove sono Benedetta Parodi e Claudio Lippi? Rivoluzione a Domenica in: ecco cosa è successo

    Dove sono Benedetta Parodi e Claudio Lippi?...

  • Noel Gallagher: «Il mio cosmic rock in “Who built the moon»

    Noel Gallagher: «Il mio cosmic rock in...

  • Johnny Depp nel nuovo video di Marilyn Manson: orge e lingerie fetish

    Johnny Depp nel nuovo video di Marilyn...

  • Facchinetti e Fogli di nuovo "Insieme". «Vi aspettiamo al Palalottomatica»

    Facchinetti e Fogli di nuovo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA