ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Un mistico a Roma, in italiano le opere del sufi turco Yunus Emre

Un mistico a Roma, in italiano le opere del sufi turco Yunus Emre

Dare corpo all’invisibile. Se a parlare è un mistico, vi dirà che l’invisibile si scorge con gli occhi dell’anima e soltanto con la modestia, l’umiltà, la generosità, la rettitudine e l’amore si potrà arrivare a sfiorare il mistero divino. Come hanno insegnato i più grandi mistici sufi come Ibn al Arabi, Jalal al-din Rumi e Yunus Emre. Proprio di quest’ultimo è stato tradotto adesso in italiano il libro dei consigli (Risalet’un Nushiyye) e una selezione di poesie a distanza di quasi quarant’anni dal lavoro di Anna Masala del 1978 e di Ettore Rossi del 1940.

Yunus Emre (1240-1321) è uno dei più grandi poeti sufi di tutti i tempi. E’ considerato il padre della letteratura turca e quest’ultima traduzione in italiano ha come fonte la prestigiosa antologia che fu curata nel 1934 da Abdulbaki Golpinarli che è tra i più importanti studiosi del sufismo e della letteratura dell’Anatolia pre-ottomana. Una copertina morbida racchiude le 355 pagine del volume fresco di stampa “Yunus Emre. Il libro dei consigli e le poesie” (Sandro Teti Editore) che è stato presentato ieri a Roma dall’iranista e docente all’Orientale di Napoli, Michele Bernardini, dal turcologo e traduttore del libro, Fulvio Bertuccelli, dall’editore Sandro Teti e dalla direttrice del Centro culturale turco Yunus Emre dove si è tenuta la presentazione.

Yunus Emre nei suoi versi, soltanto all’apparenza semplici, ha espresso complessi concetti mistici e ha esercitato un’enorme influenza sulla letteratura turca proprio perché ha scritto le sue opere in questa lingua anziché in arabo o in persiano, i due idiomi letterari dell’epoca. Le sue opere furono e sono molto diffuse grazie alla traduzione orale trasmessa da cantastorie e poeti così come la celebre opera “Kitabi Dede Korkut” (“Il libro di Dede Korkut”) che lo ispirò profondamente. Nel volume le poesie sono raccolte in un ordine tematico che tenta di ripercorrere la vita di Yunus Emre attraverso le diverse tappe del suo itinerario spirituale, dalla pura devozione religiosa sino all’ascesi mistica e all’unione con la divinità. Il Libro dei Consigli illustra l’itinerario spirituale dell’uomo tra vizi e virtù personificate. Tante sono le leggende sulla vita del poeta. Secondo una di esse, Yunus si recò dal grande maestro sufi Haci Bektas Veli, giunto in Anatolia dal Turkestan, portandogli in offerta delle susine selvatiche. Il maestro gli chiese se avesse preferito una benedizione per ogni susina portata in dono o se avesse preferito avere del grano. Yunus scelse il grano. Il maestro arrivò a proporgli fino a dieci benedizioni per ogni susina ma Yunus disse ancora di preferire il grano e si mise in cammino verso il proprio villaggio. Dopo pochi passi, però, si pentì e tornò indietro a implorare il maestro di concedergli la sua benedizione. Il maestro si rifiutò e lo inviò presso un altro maestro che era stato suo discepolo, Tapduk Emre. Yunus restò per quarant’anni al servizio di Tapduk nel suo convento (tekke) come taglialegna e soltanto dopo questo lunghissimo tempo il maestro gli disse che aveva finalmente raggiunto una nuova tappa nel suo cammino spirituale. Appresa così questa grande lezione di umiltà, da allora Yunus iniziò a scrivere le sue poesie. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 26 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:01

Anna Mazzamauro a "La Confessione" sul Nove: non è stato Brignano a strattonarmi bensì...
Video

Anna Mazzamauro a "La Confessione" sul Nove: non è stato Brignano a strattonarmi bensì...

  • Alessandro Preziosi nei panni di Van Gogh: «Il ruolo dell'artista? Migliorare la vita delle persone»

    Alessandro Preziosi nei panni di Van Gogh:...

  • Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»

    Enrico Montesano: «Basta cinismo,...

  • Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende la sala di Achille

    Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende...

  • Max Giusti torna a teatro con uno show sui tempi moderni: «E intanto sogno Sanremo»

    Max Giusti torna a teatro con uno show sui...

  • Gerry Scotty e il finto "milionario" da Cattelan: lo scherzo a un telespettatore

    Gerry Scotty e il finto...

  • Festival Sanremo, lacrime di commozione per Hunziker dopo complimenti di Baglioni

    Festival Sanremo, lacrime di commozione per...

  • L'addio di Elio, da Sanremo al musical Spamalot: «Ma in pensione mai»

    L'addio di Elio, da Sanremo al musical...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA