ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

L'eschermania colpisce anche Milano: una mostra celebra le prospettive impossibili dell'artista olandese

Maurits Cornelis Escher Convesso e concavoMarzo 1955 Litografia, 27,5x33,5 cm Collezione Giudiceandrea Federico All M.C. Escher works © 2016 The M.C. Escher Company. All rights reserved

 “Lo stupore è il sale della terra” diceva Maurits Cornelis Escher (1898-1972), incisore, matematico e intellettuale olandese conosciuto per la sue prospettive impossibili che stanno facendo il giro d’Italia (e del mondo). Dopo Roma, Bologna e Treviso, infatti, le opere dell’artista approdano a Milano, nell'elegante Palazzo Reale - re delle grandi mostre - adiacente al Duomo, pronte per ricevere l’ammirazione del pubblico meneghino. Dal titolo Escher, la mostra, che ha aperto da qualche giorno e sarà visibile fino al 22 gennaio 2017, presenta un enorme corpus di opere, tra cui i capolavori come Mano con sfera riflettente, Relatività (o Casa di scale), Metamorfosie Belvedere e Giorno e notte.
 

 


Per non scoraggiare grandi e piccoli con impegnative prospettive, geometrie e visioni, il percorso espositivo, curato da Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea, propone giochi e approfondimenti didattici che consentono di accostarsi al meglio alla mente di Maurits. Nelle sue composizioni tutto è connesso: la scienza, la natura, il rigore analitico, la contemplazione, il sapore dell’arte del passato e di quella contemporanea, la geometria, i numeri. Le sezioni da poter gustare sono sei: si parte da quella dedicata alla formazione, impregnata di gusto italiano e Art Nouveau, si passa alla tessellatura, poi alle superfici riflettenti e allo studio dello spazio. Si continua con il tema delle metamorfosi, poi con i paradossi geometrici, per concludere con l’eschermania, che, effettivamente, ha contagiato tutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 30 Giugno 2016 - Ultimo aggiornamento: 04-07-2016 17:21

Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»
Video

Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»

  • Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende la sala di Achille

    Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende...

  • Max Giusti torna a teatro con uno show sui tempi moderni: «E intanto sogno Sanremo»

    Max Giusti torna a teatro con uno show sui...

  • Gerry Scotty e il finto "milionario" da Cattelan: lo scherzo a un telespettatore

    Gerry Scotty e il finto...

  • Festival Sanremo, lacrime di commozione per Hunziker dopo complimenti di Baglioni

    Festival Sanremo, lacrime di commozione per...

  • L'addio di Elio, da Sanremo al musical Spamalot: «Ma in pensione mai»

    L'addio di Elio, da Sanremo al musical...

  • Muccino, Impacciatore e Morelli a Ostia per la prima del film "A casa tutto bene"

    Muccino, Impacciatore e Morelli a Ostia per...

  • Sanremo, dai The Kolors a Lorenzo Baglioni sul palco impazza il gesto del piccione: ecco perché

    Dai The Kolors a Shaggy sul palco impazza il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA