ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Sanremo, Claudio Baglioni: «Il mio sarà un Festival 0.0»

Claudio Baglioni: «Il mio sarà un Sanremo 0.0»

«Credo che la Rai volesse dare con me un segno di discontiuità. Volevo concepirlo come un festival 0.0, nè nel segno della tradizione né in continuità con gli ultimi. Ma questo è anche il festival numero 68 e mi piace pensare che in quello che stiamo costruendo ci sia anche un riferimento a quell'anno, che fu l'ultimo momento di un sogno comune». All'indomani dell'annuncio dei 20 Big in gara e della finale dei Giovani, Claudio Baglioni parla per la prima volta del suo Sanremo da direttore artistico («l'altro giorno un signore mi ha detto: 'complimenti per il suo ruolo di dittatore artisticò... Prima di capire che si era confuso ci sono rimasto male, ride).
 



«Vorrei davvero - insiste - che questo 68 fosse un numero guida. Pure ieri avevo il pass numero 68 e l'ho preso come un segno». Tra aneddoti divertenti e battute, Baglioni spiega i tre no alla direzione del festival che hanno preceduto il sì di quest'anno, con »la paura e il fatto che non mi ritenevo all'altezza: qui si sta come i cavallerizzi, rischi di essere disarcionato. E poi volevo una libertà d'azione che quest'anno mi è stata garantita. E allora mi sono concesso questo lusso. Spero di arrivare in fondo indenne, sennò posso sempre fare l'architetto«, dice giocando con i cronisti.

Baglioni indica in
«musica e parole» le due «stelle polari» di Sanremo 2018. «Voglio portare al centro la musica. Non ci saranno eliminazioni perché per me sono troppo violente e umilianti per chi le subisce ma il concorso che crea la suspance per il pubblico tv rimane. Non volevo un festival vetrina tv e autoreferenziale, non volevo un festival provinciale che deve ospitare divi hollywoodiani, pure se offrono performance non all'altezza». Gli ospiti saranno soprattutto musicali ma non mancheranno i comici «perché - spiega Baglioni - molti di loro hanno frequentazioni importanti con la musica o la sanno raccontare. Ci saranno delle interazioni divertenti», dice senza aggiungere di più. Baglioni conferma il suo ruolo di «sacrestano del festival» che starà poco sul palco: «Solo ogni tanto». E non esclude di poter cantare: «Solo canti sacri», scherza inizialmente. Poi aggiunge: «può essere utile per non far dimenticare che mestiere faccio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-12-2017 09:42

Maneskin, Ilenia Pastorelli "corteggia" Damiano: «Che je posso da' un bacetto?»
Video

Maneskin, Ilenia Pastorelli "corteggia" Damiano: «Che je posso da' un bacetto?»

  • "L'ora più buia", il film su Churchill arriva nelle sale: la clip esclusiva

    "L'ora più buia", il...

  • Arisa e il vero motivo della sua trasformazione: «Non seguirmi più se non ti piace»

    Arisa e il vero motivo della sua...

  • Golden Globe, l'ovazione delle star per Ophrah Winfrey

    Golden Globe, l'ovazione delle star per...

  • Box Office, Jumanji domina il box office ma la sorpresa è Paola Cortellesi - di Gloria Satta

    Box Office, Jumanji domina il box office ma...

  • Tre anni senza Pino Daniele: un cofanetto speciale per ricordarlo

    Tre anni senza Pino Daniele: un cofanetto...

  • X Factor 11, Licitra emozionato: «Dedico la mia vittoria a Zampaglione e a mio nonno»

    X Factor 11, Licitra emozionato:...

  • Ferzan Ozpetek e la visita al Messaggero

    Ferzan Ozpetek e la visita al Messaggero

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-16 19:09:04
Del festival di Sanremo non m' importa nulla, ma la dichiarazione di Baglioni ( sara' un festival 0.0 ) mi da' lo spunto per chiedere a chi ne sa piu' di me di farmi sapere chi ha inventato questa immensa idiozia : industria 2.0, commercio 4.0, imbecillita' 7.0 e via continuando. E' forse un modo per farci credere che stiamo progredendo mentre questo non e' ? Che siamo un' avanguardia mentre con questi governanti siamo diventati dei paria in Europa e nel mondo ? Insomma la ennesima idea dei soliti ciarlatani ?
2017-12-17 01:32:09
Ogni anno se ne inventano nuove per incuriosire gli italiani...ancora mi chiedo come fanno a vederlo...per non parlare della musica stessa....

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA