ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Lo strano trio: "follie" liriche per Giles, Giles & Fripp

Lo strano trio: "follie" liriche per Giles, Giles & Fripp

Gli albori dei King Crimson risalgono alla metà degli anni ’60 quando il chitarrista Robert Fripp strinse sodalizio con i fratelli Giles, Peter bassista e Mike batterista. Il trio produsse due album: The Cheerful Insanity of Giles, Giles & Fripp  e  The Brondesbury Tapes.

Si tratta di rock ad ampio spettro che spazia dalla psichedelia, al pop, alla musica classica e, qua e là, lascia intravedere quello che sarebbe accaduto di lì a poco con l’esordio dei King Crimson.
La padronanza degli strumenti è subito evidente. Fripp è un genio della chitarra, un inventore. Ma in questi album con i fratelli Giles dà anche sfogo alla sua tecnica eccellente con fraseggi indimenticabili.
Due dischi ambiziosi e policromi, insomma, ma che non possono non catturare il gusto degli appassionati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-03-2017 09:06

Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra: «Napoli sta vivendo un momento magico»
Video

Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra: «Napoli sta vivendo un momento magico»

  • L'intervista doppia: Veronesi e Scicchitano

    L'intervista doppia: Veronesi e...

  • Made in Sud 2017, il comico lascia il programma all'ultimo minuto: il suo messaggio spiazza tutti

    Made in Sud 2017, il comico lascia il...

  • Maria De Filippi, frecciata alla Rai nell'ultima puntata di «C'è posta per te»

    Maria De Filippi, frecciata alla Rai...

  • Lasciati Andare, il trailer ufficiale

    Lasciati Andare, il trailer ufficiale

  • Cristiano De Andrè: «Tutto quello che dice mia figlia Francesca è falso»

    Cristiano De Andrè: «Tutto...

  • Gaffe a «Che tempo che fa», oscurata l'intervista a Naomi Campbell

    Gaffe a «Che tempo che fa»,...

  • Standing ovation per Meryl Streep, la "sopravvalutata"

    Standing ovation per Meryl Streep, la...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA