Lucio Dalla, concerto a Bologna
Morandi: «Buon compleanno Lucio»
MUSICA
BOLOGNA - Piazza Maggiore a Bologna omaggia Lucio Dalla nel giorno del suo compleanno con mega concerto. Lucio Dalla oggi avrebbe compiuto 70 anni: è scomparso improvvisamente un anno fa. Sono migliaia le persone che già dal pomeriggio hanno riempito la piazza grande davanti al mega-palco dove sfilano tutti i suoi amici e colleghi, un parterre di big e anche di giovani emergenti come Pierdavide Carone, Marco Mengoni e Antonio Maggio.

Nel backstage sfilano i volti della famiglia artistica di Lucio. Parola d'ordine niente commemorazioni, niente tristezza, ma il clima di commozione dietro le quinte c', specie nello stesso cortile d'onore di Palazzo D'Accursio dove un anno fa esatto c'era il feretro allestito per la camera ardente. Stesso luogo, stessi volti, a cominciare da Gianni Morandi, Luca Carboni, Ron, Samuele Bersani.

Se Lucio fosse qui si divertirebbe un mondo, se ci vedesse riderebbe dice Gaetano Curreri degli Stadio. una serata molto strana, anomala, unica spiega Carboni. grazie a Lucio, uno degli artisti pi grandi, che ho fatto questo mestiere nella vita, racconta Carone, che ha duettato per ultimo con lui, al Sanremo 2012, con Nani. Rientra anche il filo di polemica nata attorno alle parole di Samuele Bersani per la scelta di mettere in scaletta anche qualche brano non scritto da Dalla. Nessuna polemica - spiega ai cronisti dietro al palco - sono stato frainteso, io parlo per amore, forse dovevo essere pi democristiano ma ho il cuore 'scem, non c' nessun rischio che questa serata diventi un Festivalbar. Piuttosto, conclude, c' un clima molto bello, denso, un po' tutti abbiamo l'impressione che debba sbucare fischiettando da un angolo della piazza. Quanto all'assenza di Francesco De Gregori che non se l' sentita di salire sul palco Bersani commenta anch'io delle volte non mi sono sentito di andare a dei funerali o a delle feste, ognuno deve fare ci che si sente.

E mentre in via D'Azeglio risuonano la voce di Dalla diffusa da tutti i commercianti della via dove abitava, sotto la sua casa e il suo balcone che affaccia su piazza dei Celestini in molti si fermano, guardano in alto, vedono l'ombra di Lucio che suona il sax tra i gabbiani, un'opera allestita per ricordarlo. Qualcuno scatta una foto con il cellulare.

Sul mega palco, ad aprire la serata un rvm con Mike Bongiorno che presenta Lucio a Sanremo con Piazza Grande, quindi Gianni Morandi che duetta, grazie ad un video, con l'amico di sempre sulle note di Vita. Secondo noi non c' modo migliore per festeggiarti, essere qui e cantare tutti insieme le tue canzoni, tutta Bologna, tutta la piazza, tutta Italia ti dice buon compleanno Lucio.

Quindi L'anno che verr con Renato Zero con il brano inedito Lu dedicato proprio a Lucio Dalla. E ancora un mosaico tra video e musica, con Stefano di Battista e Mengoni che canter Tu non mi basti mai. Sulla scena la band storica di Dalla. Poi il momento dell'intera squadra del Bologna Calcio che improvviser il balletto di Attenti al lupo, condotto da Morandi e Iskra Menarini. Non mancano le maglie rosso-blu con dietro i numeri a comporre la scritta 4 marzo 1943.
 
IL NOTIZIOMETRO
PIU' LETTE PIU' COMMENTATE