ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

The Pischellis al Messaggero Tv: «Cantiamo Roma in salsa rock»

The Pischellis tornano dopo «Roma nord»: «Raccontiamo la città in salsa rock»

Un po' romanesco, un po' brit pop: è partita qualche anno fa da un pub della Garbatella l'avventura dei The Pischellis, quattro ragazzi romani che hanno unito la loro passione per il rock all'amore per la Capitale. Il loro brano «Roma Nord» è diventato virale dopo essere stato adottato come canzone ufficiale del Pirn, Partito Indipendentista di Roma Nord, che sogna un'improbabile secessione di Ponte Milvio e dintorni dal resto della città.

E i The Pischellis sono tornati con nuove canzoni, cover tutte da ridere di brani internazionali che raccontano le mille sfaccettature di Roma. C'è «Aspettando Deborah», che fa il verso a «Disco 2000» dei Pulp e «Sto su 'a Cassia», cover romanesca di «Rock the Kasbah» dei Clash. Il tutto al grido di «Romanglità»: «Abbiamo inserito la passione per Londra e la cultura brit pop nella nostra romanità – raccontano Gianni Martinelli, Matteo Mancori e Valerio Preziosi al Messaggero – iniziando con le cover, poi ci è venuta l'idea di tradurre la canzone "Whistle For the Choir" dei Fratellis («I sòrdi» nella loro versione ndr) e da lì è iniziato tutto».
 

 


Roma Nord ma non solo: i The Pischellis (c'è anche Emanuele Forte alla batteria) vengono da tutti i quadranti della Capitale e qualcuno fa anche il tifo per la parte Sud. «Secondo me è lì che si vive meglio – scherza Valerio – Roma Nord è un po' l'isola che non c'è, non esiste davvero». Le loro fonti di ispirazione partono dai Beatles e arrivano a Venditti, passando per gli Who, un po' il gruppo del cuore di tutti loro.

Così, unendo aneddoti romaneschi e la quotidianità nella Capitale, «La Isla Bonita» di Madonna diventa «Sei 'na Burina» e «Live Forever» degli Oasis «Passo Corese». Sabato 4 marzo saranno al Wishlist di Roma per presentare le nuove hit: «In una canzone raccontiamo di un ragazzo che si è trasferito a Roma per studiare e la descrive con i suoi occhi, in un'altra di una storia d'amore che nascono tra vicini di casa divisi da un muro», spiegano. Grandi spunti in salsa romana, perchè anche i The Pischellis rientrano nei gruppi made in Roma alla ribalta, per i quali, ovviamente, fanno il tifo: «Ci piacciono i The Giornalisti, Calcutta e soprattutto i Cani – dicono – tra l'altro il loro batterista suona in uno dei nostri nuovi brani». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 4 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 08-03-2017 18:43

Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»
Video

Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»

  • Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende la sala di Achille

    Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende...

  • Max Giusti torna a teatro con uno show sui tempi moderni: «E intanto sogno Sanremo»

    Max Giusti torna a teatro con uno show sui...

  • Gerry Scotty e il finto "milionario" da Cattelan: lo scherzo a un telespettatore

    Gerry Scotty e il finto...

  • Festival Sanremo, lacrime di commozione per Hunziker dopo complimenti di Baglioni

    Festival Sanremo, lacrime di commozione per...

  • L'addio di Elio, da Sanremo al musical Spamalot: «Ma in pensione mai»

    L'addio di Elio, da Sanremo al musical...

  • Muccino, Impacciatore e Morelli a Ostia per la prima del film "A casa tutto bene"

    Muccino, Impacciatore e Morelli a Ostia per...

  • Sanremo, dai The Kolors a Lorenzo Baglioni sul palco impazza il gesto del piccione: ecco perché

    Dai The Kolors a Shaggy sul palco impazza il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA