ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

"Fausto Brizzi non mi ha fatto nulla", parla Clarissa Marchese, l'ex Miss Italia che ha accusato il regista di molestie

Clarissa Marchese

Il “caso” di Fausto Brizzi, accusato di molestie da alcune attrici, torna sotto i riflettori a Domenica Live. Ad accendere gli animi, però, questa volta, più delle accuse, sembrano essere le accusatrici, a partire da Clarissa Marchese, Miss Italia 2014, che, proprio nella trasmissione di Barbara D’Urso aveva raccontato l’”incontro” con il regista, nel 2015.

«Il regista voleva incontrarmi. Così è stato organizzato l’incontro - aveva raccontato la Marchese - Era il mio primo provino, pensavo fosse un teatro, invece era una casa-ufficio. Ci è stato detto che sarebbe durato diverse ore. Il mio accompagnatore se ne è andato. Le prime ore passano come vere e proprie lezioni. Verso la fine, si parla di possibili parti che avrei potuto interpretare, lui mi dice che di solito una ragazza con la mia fisicità viene scelta per fare ruoli di bella e deve essere disposta a fare anche scene un po’ più spinte. Mi ha chiesto: se io ti chiedessi di spogliarti completamente nuda davanti a me lo faresti? Io avevo vent’anni, lui circa quarantacinque. Con la stessa naturalezza con cui me lo ha chiesto, ha detto: Come mai?».

E ora ad essere “condannata” da alcuni degli ospiti in studio è proprio la Marchese, accusata di aver rovinato vita e carriera del regista per atteggiamenti che non sono reati.
«Io all’epoca non ho denunciato perché non mi ha fatto nulla che potesse essere oggetto di denuncia, ma mi sono sentita infastidita, molestata».

Cosa ha fatto Brizzi quando lei ha detto che non si sarebbe spogliata?
«Non ha detto o fatto nulla, è stato molto tranquillo».

Perché è tornata il giorno dopo? 
«Perché pensavo di essere stata chiara».

Alcuni insinuano che l’exMiss si sia fatta avanti solo per ottenere l’attenzione dei riflettori.
«Io volevo raccontare quello che è successo - si difende la Marchese - per aiutare  altre donne in tutti gli ambienti e le professioni».

Sul punto delle presunte molestie però è chiara: «Non ho la formazione per capire come debba essere definito il suo comportamento. Non era violenza, non mi ha fatto nulla, però mi sono sentita infastidita». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-11-2017 18:57

Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini
Video

Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini

  • Lando Fiorini, il figlio Francesco: «Un grande romanista, ma amato anche dai laziali»

    Lando Fiorini, il figlio Francesco:...

  • "Bevi qualcosa Pedro", il libro di Tullio Solenghi/ La videointervista

    "Bevi qualcosa Pedro", il libro di...

  • Jovanotti presenta «Oh, vita!», il suo ultimo cd e il libro «Sbam»

    Jovanotti presenta «Oh, vita!»,...

  • Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico: «Che emozione, ci festeggiai lo scudetto della Roma»

    Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico:...

  • Max Giusti da sempre più “Cattivissimo me” in home video a “Va tutto bene” al teatro Olimpico

    Max Giusti da sempre più...

  • Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

    Gianni Morandi "a cento...

  • Morgan: «Fabrizio De André un manuale d’istruzione contro l’ipocrisia»

    Morgan: «Fabrizio De André un...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 91 commenti presenti
2017-11-19 19:35:16
questa e' proprio matta.....o furbastra. Accusa di molestie e violenze un uomo poi confessa che non e' accaduto nulla!
2017-11-19 20:11:09
I media lo hanno martirizzato, esposto alla gogna e rovinato la vita sulle panzane di una alla ricerca della notorietà. State più attenti la prossima volta.
2017-11-19 20:20:04
L'avevamo già capito, grazie.
2017-11-19 20:36:33
Nelle prestazioni di un attore (uomo o donna indistintamente) sono comprese a volte rappresentazioni fuori da comune (scene di nudo, ma anche scene rischiose, o disagevoli). Se nel provino, tutto ciò si limitasse ad un questionario, non ci sarebbe nulla di scorretto. Purtroppo però capita che, mentre la disponibilità ad interpretare scene pericolose non viene immediatamente messa alla prova facendo entrare un leone, o quella a scene disagevoli non è seguita da una secchiata di acqua gelata, la disinibizione verso il nudo viene a volte richiesta. Pere che nei racconti di Marilyn Monroe ci fosse accenno a richieste di alzarsi la gonna o denudarsi il petto. Credo che un'aspirante attrice o un aspirante attore debbano aspettarselo.
2017-11-19 20:45:30
Se non ha detto o fatto nulla, e si è limitato a delle parole senza fare nulla di disdicevole, perchè rovinare la vita di una persona? Stupidità?

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA