La verità sull’Europa? È fondata sulla crescita
Quando sono in crisi, i sistemi politici e le organizzazioni nazionali e internazionali abbondano di retorica, «la cui prima regola», diceva De Sanctis, è «l’orrore del particolare e la vaga generalità»; retorica che serve per celare le difficoltà e i vuoti, ma anche per instillare energia in un corpo esangue. Non sfuggono a questa regola la Ue e i capi di Stato che sabato si ritroveranno a Roma per commemorare i sessant’anni dalla firma del Trattato promotore la Comunità...

Continua a leggere sul Messaggero in edicola o sul Messaggero Digital

+TUTTE LE FOTOGALLERY DI SPETTACOLI e CULTURA