Roma, al Motodays c'è anche Jimmy Ghione che diventa "pilota" di elicottero
Anche Jimmy Ghione ha ceduto al fascino delle due ruote d'epoca. L'inviato di Striscia la notizia è salito a bordo delle moto storiche che l'Esercito sta esponendo in questi giorni alla nuova fiera di Roma in occasione dell’edizione 2017 del “Motodays”, il salone della moto e dello scooter che proseguirà fino 12 marzo.
 

Anche il pubblico potrà ammirare da vicino, presso il padiglione numero 3, motocicli di valore storico messi a disposizione dal comando dei supporti logistici dell’Esercito e custoditi al museo storico della motorizzazione militare, un polo museale militare unico nel suo genere in Italia, che custodisce alcuni veicoli rarissimi, che testimoniano le tappe dell’evoluzione dei mezzi meccanici, alcuni dei quali ideati per specifico uso militare.

Al “Motodays” sono ora esposte la “Moto Indian” del 1941 prodotta dalla omonima casa statunitense per soddisfare specifiche esigenze militari delle truppe alleate nel corso del secondo conflitto mondiale, la motocicletta “Gilera 500 LTE” del 1942, impiegata dai reparti del regio Esercito su tutti i fronti della seconda guerra mondiale e la “Bianchi 500 MT” del 1961, un mezzo a telaio elastico adatto per il fuori strada impiegato dalle unità di cavalleria e dai bersaglieri. Il pubblico ha anche l'opportunità di provare il simulatore di guida per moto dell’Esercito Italiano.

Ghione è salito anche a bordo di un quad “Polaris 500” del 3° reggimento elicotteri per operazioni speciali Aldebaran e si è messo alla prova sperimentando il simulatore di volo “Rolfo” messo a disposizione del Comando Aviazione dell’Esercito. Qui, sotto l’attenta supervisione di piloti ed istruttori militari, ha acquisito il brevetto di pilota virtuale di elicotteri. Come lui potranno fare tutti i visitatori. Presente anche un team dell’11° reggimento trasporti “Flaminia” che fornirà informazioni e materiale illustrativo sulle varie possibilità di arruolamento nell’Esercito Italiano.

 

 
+TUTTE LE FOTOGALLERY DI SPETTACOLI e CULTURA