La Scala, alla prima della Madame Butterfly manca la politica (e anche lo stile)
  • 93
La crisi di governo svuota i palchi reali della Teatro alla Scala. E la prima applauditissima della Madame Butterfly di Giacomo Puccini va in scena senza politica. E in molti casi senza stile.

Dopo il forfait del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del presidente del Senato Pietro Grasso e i ministri dell'Economia Pier Carlo Padoan e dei Beni culturali Dario Franceschini, quello che si presenta  a uno degli appuntamenti più glamour dell'anno è un parterre molto milanese. E dal look quantomeno discutibile.

Accanto al sindaco Sala - alla sua prima volta come padrone di casa - a fare gli onori di casa ci sono il presidente della Regione Roberto Maroni,  il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, il prefetto Alessandro Marangoni. E tra le file una serie di volti più o meno noti.
Alfonso Signorini, il direttore di Chi, si presenta con una mise a metà tra il Dalai Lama e il Mago Otelma sfoggiando una mantella rosso fuoco. Della serie: sobrietà questa sconosciuta. Ricorda una Crudelia Demòn dei tempi nostri la cantante Marcella Bella che non si fa mancare niente: tulle, pelliccia e ricami. Tutto sullo stesso vestito.
Osa anche Emma Marcegaglia, ex presidente della Confindustria e attuale presidente dell'Eni, con una scollatura vertiginosa che lascia poco all'immaginazione (ce n'era proprio bisogno?).
E a onorare il trash ci pensa il comico Dario Ballantini in una versione riuscitissima del ciuffo rosso di Donald Trump.

 
 


Sfilano poi i soliti noti, lo stilista dall'età sconosciuta Renato Balestra, lo chef Carlo Cracco, la sempreverde Carla Fracci e Roberto Bolle. Tra i milanesi doc arriva anche il direttore di radio Deejay Linus. Voto 10 all'eleganza di Giovanna Salsa, moglie dell'ex ministro ed ex banchiere Corrado Passera. Azzeccatissima la scelta di uno smoking femminile, giacca bianca e pantalone nero, arricchito da un'acconciatura adornata da un cerchietto d'oro semplicemente perfetta. Bellissima anche l'attrice Chiara Francini in un abito lungo di velluto bordeaux impreziosito da una parure di brillanti. E la moglie del direttore generale della scala Alexander Pereira, stretta in un abito lungo rosa confetto. Tutto il resto è una prima low profile sotto tutti i punti di vista (spettacolo escluso).

 
+TUTTE LE FOTOGALLERY DI SPETTACOLI e CULTURA