ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Paolo Poli, il Teatro della Pergola
gli intitola la sala del Ridotto

Paolo Poli

Martedì 23 maggio alle 17.45, il Comune di Firenze e la Fondazione Teatro della Toscana dedicheranno il Ridotto del Teatro della Pergola al celebre attore Paolo Poli nel giorno del suo compleanno, che cadeva per l’appunto il 23 maggio, e a un anno dalla sua scomparsa. È la prima intitolazione in assoluto alla memoria di Poli, peraltro nella città che gli diede i natali. L’evento, cui si accede su invito (i posti sono limitati), è coordinato da Lucia Poli e vi prenderanno parte rappresentanti della famiglia, amici e colleghi del grande attore, rappresentanti delle istituzioni e la cittadinanza, fino a esaurimento dei posti disponibili. L’intitolazione del Saloncino del Teatro della Pergola a Paolo Poli non sarà una cerimonia formale, ma un momento di spettacolo orchestrato da Lucia Poli nel rispetto dell’indole e dello spirito di Paolo. 
Protagonisti saranno gli attori che hanno lavorato nel tempo con Poli, persone che lo conoscevano e hanno condiviso parte del suo percorso professionale o semplicemente quotidiano: Stefano Gragnani, Marco Messeri, Luisanna Messeri, Graziella Porta, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco, Alessandro D’Antonio, Pino Strabioli, oltre alla stessa Lucia Poli. Letture si alterneranno a proiezioni di brani degli spettacoli più celebri di Poli. L’ultima volta di Paolo Poli sul palco della Pergola è stata nel 2007 con “Sei Brillanti Giornaliste Novecento”, una commedia in due tempi tra parole, musica e pittura, sui testi di sei giornaliste (Mura, Paola Masino, Irene Brin, Camilla Cederna, Natalia Aspesi, Elena Gianini Belotti), che hanno fatto la storia della nostra carta stampata e d’Italia. La prima volta fu nel 1963 con “Il mondo d’acqua” di Aldo Nicolaj. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 18 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:59

Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini
Video

Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini

  • Lando Fiorini, il figlio Francesco: «Un grande romanista, ma amato anche dai laziali»

    Lando Fiorini, il figlio Francesco:...

  • "Bevi qualcosa Pedro", il libro di Tullio Solenghi/ La videointervista

    "Bevi qualcosa Pedro", il libro di...

  • Jovanotti presenta «Oh, vita!», il suo ultimo cd e il libro «Sbam»

    Jovanotti presenta «Oh, vita!»,...

  • Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico: «Che emozione, ci festeggiai lo scudetto della Roma»

    Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico:...

  • Max Giusti da sempre più “Cattivissimo me” in home video a “Va tutto bene” al teatro Olimpico

    Max Giusti da sempre più...

  • Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

    Gianni Morandi "a cento...

  • Morgan: «Fabrizio De André un manuale d’istruzione contro l’ipocrisia»

    Morgan: «Fabrizio De André un...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA