ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

De Andrè "Principe libero", Marinelli convince nel biopic su Faber

De Andrè "Principe libero", Marinelli convince nel biopic su Faber

Inquietudine. Irrequietezza. Libertà. Per una drammaturgia che restituisce la figura di Fabrizio De Andrè uomo prima ancora che quello dell'artista. È questo "Fabrizio De Andrè. Principe libero", il biopic "dibattuto" (il figlio Cristiano lo ha criticato) che sarà in 300 sale il 23 e 24 gennaio e in onda il 13 e 14 febbraio su Rai1.
 

 

«Piacerà a chi lo ha conosciuto veramente», dice commossa Dori Ghezzi durante la prima a Milano. Dal sequestro a frammenti di vita che seguono la linea umana e familiare. Alcol, tradimenti, musica e amore, tra i bui caruggi, la Genova bene e la campagna, suo angolo di libertà. Luca Marinelli, il volto irriverente del cinema italiano che veste i panni di Fabrizio, non interpreta ma racconta, canta e non importa se la dizione non è genovese. Con lui, Valentina Bellè (Dori), Elena Radonicich (Puny, la prima moglie), Gianluca Gobbi (Paolo Villaggio) ed Ennio Fantastichini (il padre).
 

La formula è vincente. Il rischio poteva essere scrivere l’agiografia di De Andrè, raccontandolo per quello che era stato. E da cui si sono tenuti ben lontani Giordano Meacci e Francesca Serafini che hanno curato la sceneggiatura insieme al regista Luca Lucchini. «Per noi era una specie di Dio personale - racconta la Serafini - Noi abbiamo fatto con lui quello nche De Andrè ha fatto con Gesù Cristo: abbiamo pianto di lui quello che ci è stato tolto, lasciando ai margini i miracoli». Ovvero, le sue canzoni. Il biopic, dalla scritta del pirata Samuel Bellamy sul retro Le nuvole («Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare»), sarà prodotto da Rai Fiction con Bibi Film TV e distribuito da Nexo Digital. Dopo Sanremo, quindi. C'è da scommetterci che vedremo Marinelli all’Ariston con chitarra, voce e le canzoni di De Andrè.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 26-01-2018 15:26

Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»
Video

Enrico Montesano: «Basta cinismo, serve più amore. Anche per Roma»

  • Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende la sala di Achille

    Domus Aurea, oro, porpora e gemme: risplende...

  • Max Giusti torna a teatro con uno show sui tempi moderni: «E intanto sogno Sanremo»

    Max Giusti torna a teatro con uno show sui...

  • Gerry Scotty e il finto "milionario" da Cattelan: lo scherzo a un telespettatore

    Gerry Scotty e il finto...

  • Festival Sanremo, lacrime di commozione per Hunziker dopo complimenti di Baglioni

    Festival Sanremo, lacrime di commozione per...

  • L'addio di Elio, da Sanremo al musical Spamalot: «Ma in pensione mai»

    L'addio di Elio, da Sanremo al musical...

  • Muccino, Impacciatore e Morelli a Ostia per la prima del film "A casa tutto bene"

    Muccino, Impacciatore e Morelli a Ostia per...

  • Sanremo, dai The Kolors a Lorenzo Baglioni sul palco impazza il gesto del piccione: ecco perché

    Dai The Kolors a Shaggy sul palco impazza il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA