ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

I Simpson: trent'anni fa l'esordio in tv della famiglia più amata d'America

I Simpson ( foto © MATT GROENING - THE SIMPSONS TM&© 2017 Twentieth Century Fox Film)

19 Aprile 1987: i cattolici di tutto il mondo festeggiano la Pasqua, il Napoli di Maradona si appresta a conquistare uno storico scudetto e, negli Stati Uniti, i telespettatori fanno la conoscenza della famiglia Simpson. Sì, proprio loro: Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie, che, in una domenica di esattamente trent’anni fa, dalla fervida mente di Matt Groeing, il loro geniale ideatore, fecero capolino nei piccoli schermi americani.
L’inizio di tutto fu Good Night, puntata d’esordio di appena un minuto mandata in onda durante il Tracey Ulmann Show, il talk che fino al dicembre 1989, quando, sotto forma di episodi di mezz’ora, il cartoon venne trasmesso dalla Fox in prima serata, ospitò nei suoi intermezzi pubblicitari le peripezie in formato corto di Homer & co.


Da allora, con tre decenni e ben 638 avventure alle spalle, di strada la famiglia Simpson ne ha fatta veramente tanta, una strada percorsa sempre all’insegna dell’irriverenza che, fatalmente, ha lasciato un solco rivoluzionario nella storia della televisione mondiale: nessuno prima di questi simpatici, buffi e impertinenti omini gialli, d’altronde, era riuscito a mettere alla berlina l’american way of live in modo così efficace e, insieme, corrosivo.

Un po’ Fantozzi, un po’ Monthy Python, i Simpson, che nel 2002 la rivista Guide Tv classificò all’ottavo posto tra i migliori cinquanta spettacoli televisivi di tutti i tempi, miglior posizione tra le serie animate, sono stati lo specchio iperbolico ma comunque fedele delle contraddizioni dell’americano medio, fungendo da modello per tantissimi show successivi tra scandali, predizioni (famigerata quella sull’elezione a Presidente di Donald Trump) e risate.

Dopo il loro avvento, insomma, nulla nel piccolo schermo è stato davvero più come un tempo, tanto che la ricorrenza del trentesimo compleanno viene e verrà festeggiata con gioia ed emozione un po’ dappertutto. In Italia, dove approdarono (un po’ in sordina) nel 1991 per poi esplodere qualche anno dopo, Homer e famiglia saranno celebrati a Bergamo in occasione del BergamoTOONS, una tre giorni di eventi a ingresso libero (con partenza prevista per giovedì 22 giugno) dedicata al cinema d’animazione. Venerdì 23, all’interno della manifestazione, andrà infatti in scena un vero e proprio Simpson Day con tanto di dibattito (nobilitato probabilmente dalla presenza di David Silverman, regista storico dei Simpson)  e imperdibile inaugurazione di una spettacolare mostra di artwork originali utilizzati per produrre il celebre serial della Fox.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 19 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-04-2017 10:55

Paolo Bonolis sbarca su Instagram, ecco cosa fa la moglie
Video

Paolo Bonolis sbarca su Instagram, ecco cosa fa la moglie

  • Charles Aznavour, da tutto il mondo per lo chansonnier senza età

    Charles Aznavour, da tutto il mondo per lo...

  • Pierdavide Carone torna con il quarto album

    Pierdavide Carone torna con il quarto album

  • Paolo Villaggio, Montesano: «Ce ne vorrebbero di uomini come lui»

    Paolo Villaggio, Montesano: «Ce ne...

  • Pavarotti, Nicoletta Mantovani: racconteremo la sua anima

    Pavarotti, Nicoletta Mantovani: racconteremo...

  • LA MUMMIA con Tom Cruise – Secondo trailer italiano ufficiale

    LA MUMMIA con Tom Cruise – Secondo...

  • "Lei non è un uomo...è una merdaccia": il ragionier Fantozzi e la signorina Silvani

    "Lei non è un uomo...è...

  • E’ morto a Roma l’attore Paolo Villaggio

    E’ morto a Roma l’attore Paolo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA