ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Il comico Maurizio Ferrini confessa: «Ho detto dei "no" e sono rimasto solo e senza aiuti, ho sofferto la fame»

Maurizio Ferrini e Renzo Arbore

«Se dici no a persone importanti rimani da solo e ciò ha un caro prezzo perché, se non vai in televisione e al cinema, non ti chiamano. Così sono iniziati anni in cui ho anche sofferto la fame, sono stato abbandonato». Dopo il caso di Marco Della Noce, che ha vissuto in un'auto dopo la separazione con la moglie, arriva la confessione in tv della "Signora Coriandoli" che ai microfoni di Sabato Italiano su Rai Uno, ha raccontato i suoi momenti difficili nel passato.   Maurizio Ferrini fu  lanciato da Renzo Arbore a Quelli della notte come il rappresentante di pedalò di una fantomatica ditta la "Cesenautica" ( celebre il suo tormentone  "Non capisco, ma mi adeguo") e poi inventò  il personaggio della celebre signora Emma, parodia della casalinga media italiana,  a Domenica in.

Al programma di  Eleonora Daniele su Rai1 ha raccontato tutti suoi momenti difficili. Dal successo in tv ai film molto popolari del nostro cinema: nel 1986, nel ruolo dell'agente Gridelli, partecipa al film Il commissario Lo Gatto, diretto da Dino Risi, questa volta al fianco di Lino Banfi. Due anni dopo è la volta di Compagni di scuola, film corale diretto da Carlo Verdone, dove Ferrini interpreta l'ex alunno Armando Lepore; un'interpretazione cinica per lui, che nel film forma una coppia forzata con Alessandro Benvenuti, ma pur sempre divertente e nel suo stile. 

La comicità surreal-romagnola di Ferrini che dece colpo su Renzo Arbore sul pubblico emerge in tutta la sua forza nei libri L'ultimo comunista nel 1992 e "... O no?" sulle disavventure di Politico De Lirio, figlio della signora Coriandoli e del bagnino Adelmo nel 2016. 

«Ci sono poche persone che mi hanno aiutato e mi sono state vicine in questi anni - ha detto Ferrini, visibilmente commosso - e devo molto soprattutto alla fede, molto forte, che ho».  
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 23-10-2017 16:28

Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui
Video

Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

  • Malika Ayane al MessaggeroTv: «Meglio essere strega che ipocrita»

    Malika Ayane al MessaggeroTv: «Meglio...

  • Malika Ayane ospite al MessaggeroTv: il backstage

    Malika Ayane ospite al MessaggeroTv: il...

  • Federica Panicucci al posto di Barbara D'Urso al Capodanno di Canale 5: ecco il vero motivo della decisione

    Federica Panicucci al posto di Barbara...

  • Dove sono Benedetta Parodi e Claudio Lippi? Rivoluzione a Domenica in: ecco cosa è successo

    Dove sono Benedetta Parodi e Claudio Lippi?...

  • Noel Gallagher: «Il mio cosmic rock in “Who built the moon»

    Noel Gallagher: «Il mio cosmic rock in...

  • Johnny Depp nel nuovo video di Marilyn Manson: orge e lingerie fetish

    Johnny Depp nel nuovo video di Marilyn...

  • Facchinetti e Fogli di nuovo "Insieme". «Vi aspettiamo al Palalottomatica»

    Facchinetti e Fogli di nuovo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-10-21 19:18:34
Hai lavorato per tanti anni con i vari films e programmi di successo nella TV Si presume che altrettanto avrai guadagnato Non credo che lavoravi gratis Per cui dovevi essere consapevole che il successo prima o poi finisse Bastava essere oculato e normale nella vita O forse sapendo di essere immortale ti sei dato alla pazza gioia della bella vita IL danaro se speso male finisce presto e se non si lavora si fa la fame Non entro in merito al fatto che hai detto no a qualcuno Consapevole di cio' dovevi stare piu' attento al giorno dopo Comunque buona fortuna di un ritrovato lavoro e di una vita normale di tutti i giorni Tante volte il successo e i tanti soldi , portano sulla strada sbagliata e a volte di non ritorno
2017-10-21 19:44:37
E’ una realta’ quella odierna, (ma forse e’ sempre stato cosi), dove la vera commedia e’ il dramma, la sofferenza, e per cio’ il comico stona, quasi e’ mal visto da tutti che tutti soffrono e piangono e hanno tutti istericamente bisogno di piangere, esternare e costruire le loro sofferenze. Che una persona perda contatto con la realta’ e proceda ramengo, nella condizione di uno squilibrio con se stesso e il mondo tutto, sempre sbagliando ovviamente, quando aggredito di separazione e figli, (questa generalmente nel momento del successo), e’ boccone prelibato di coloro che producono una realta’ di assassini, stupratori, disoccupati, drogati, disonesti vari, etc etc… tutti ben coperti pero’ dalla legge, ovviamente da loro stessi formulata per dichiararsi sani e puliti, avvocati, istituzioni etc etc, e nulla subire, ovviamente, del male fatto alle loro prede, (male che peraltro e’ senza forma, impalpabile, quindi .. inconsistente).
2017-10-22 12:12:46
Mi piacerebbe sapere i veri motivi di questo suo stato. Possibile che per tanti anni ha partecipato in vari spettacoli in TV, ha fatto diversi film ed ora si trova in uno stato pietoso. Ma che cosa ha fatto col denaro guadagnato? E' stato troppo cicala?
2017-10-22 13:39:33
E' mai possibile con tutto quello che si guadagna nei tempi d'oro diplapidare tutto e dire di soffrire addirittura la fame?
2017-10-22 21:02:52
Guadagno quelli che fanno un film all'anno o che sono sempre in TV, non quelli che fanno 3-4 film in tutta la vita o che prendono parte solo a qualche serie TV. Ferrini non è Marlon Brando e i cachet non sono astronomici

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA