ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

“Scomparsa”: arriva la serie thriller sulla vita segreta di un'adolescente

“Scomparsa”: arriva la serie thriller sulla vita segreta di un'adolescente

Il nome della protagonista, la madre, è un chiaro omaggio a Ibsen. Il caso di cronaca, solo nelle fasi iniziali, ovvero quando si cercava la ragazzina e non si immaginava ancora il tragico epilogo (è una storia diversa) per ammissione degli stessi sceneggiatori, ha dei punti che possono liberamente rimandare a quello di Yara. Perchè il vulnus è un altro: quanto conosciamo i nostri figli? Vanessa Incontrada è Nora protagonista insieme a Giuseppe Zeno (il vicequestore Giovanni Nemi) di “Scomparsa” la serie tv in onda su Rai1 in sei prime serate a partire dal 20 novembre, realizzata da Endemol Shine Italy per Rai Fiction.

Eleonora Gaggero (la giovanissima attrice popolare tra il pubblico degli adolescenti per Alex &Co e in sala al cinema con il film di Moccia “Non c'è campo” sempre con Incontrada) è Camilla la figlia di Nora che una sera non torna a casa e sparisce nel nulla insieme ad un'amichetta. Nora, psichiatra, è una madre che da sola ha cresciuto la figlia e affrontato la vita. Quando la ragazza scompare non resta inerme, la cerca con tutte le proprie forze. Accanto a lei Giovanni, vicequestore, un matrimonio in crisi, un figlio scisso tra i genitori.

Nora e Giovanni, due debolezze che s'incontrano e si fanno forti l'una dell'altra. «Queste storie - spiega Vanessa - succedono nella realtà; ci sono state scene di grande difficoltà emotiva per me; dopo una in particolare ero scombussolata. Chiudevo gli occhi e immaginavo se mio figlio fosse stato in quella situazione. Ci si può immedesimare, ma non si può capire quello che una madre prova in quelle situazioni. Io ho un bambino di 9 anni ed è facile ora. Mi sono posta delle domande però: quando ne avrà 16, 17 sarò in grado di stargli accanto, saprò dare a lui giusti consigli, aver un rapporto equilibrato di confidenza ? Questo è uno degli argomenti della serie, consociamo gli adolescenti sappiamo intercettare le loro esigenze?».

Incontrada si dice "orgogliosa di aver lavorato con Sandra Ceccarelli, che interpreta Gilda: "Ho visto tutti i suoi film". Mentre con Zeno c'è stata subito intesa. L'attore, diventato papà da pochi giorni, tiene a ringraziare la Rai che continua a dargli fiducia (è appena terminata la seconda stagione del Paradiso delle Signore); ma anche il regista Fabrizio Costa che mi ha aiutato a tirar fuori nuove corde attoriali, "è stato uno stimolo continuo. Quando Giovanni incontra Nora e inizia la corsa contro il tempo per le due ragazze scomparse capirà che essere ortodossi non serve tanto". Gli sceneggiatori Maddalena Ravaglia e Peter Excoustous: "Per il racconto abbiamo preso ispirazione da una vicenda giudiziaria che poi non abbiamo riportato fedelmente; ma abbiamo preso spunto anche dalla nostra vita reale. Abbiamo investito la nostra esperienza di genitori e di ex adolescenti". Exacoustos aggiunge che la serie tocca anche temi come sesso, droga, violenza e bullismo".

La serie è ambientata a San Benedetto, un posto come tanti nel Paese una piccola città dove tutti si conoscono. Il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta fa Notare "Il gioco dell'apparenza rispettabile e il back inconfessabile. Il rovescio di tante vite, individuali e familiari. Un esteso e funzionale reticolato di personaggi e dunque di sottotrame, tale da alimentare il gioco dei sospetti e dei retroscena. Gli irreprensibili volti della normalità borghese, ognuno con il suo segreto gelosamente custodito: il farmacista, l'albergatore, il volontario della Protezione... Il ritorno del rimosso. Accanto a Vanessa e al contorno/campionario d'umanità della provincia, gli adolescenti sono i protagonisti della serie. Il senso del rapporto in crisi fra adulti e giovani/adolescenti la serie lavora a portare in scena il mondo-teen e la diversità delle sue facce, la loro ambiguità sfuggente e un desiderio che non si appaga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 17 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:26

Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini
Video

Lacrime ed emozione alla camera ardente di Lando Fiorini

  • Lando Fiorini, il figlio Francesco: «Un grande romanista, ma amato anche dai laziali»

    Lando Fiorini, il figlio Francesco:...

  • "Bevi qualcosa Pedro", il libro di Tullio Solenghi/ La videointervista

    "Bevi qualcosa Pedro", il libro di...

  • Jovanotti presenta «Oh, vita!», il suo ultimo cd e il libro «Sbam»

    Jovanotti presenta «Oh, vita!»,...

  • Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico: «Che emozione, ci festeggiai lo scudetto della Roma»

    Cesare Cremonini sbarca all'Olimpico:...

  • Max Giusti da sempre più “Cattivissimo me” in home video a “Va tutto bene” al teatro Olimpico

    Max Giusti da sempre più...

  • Gianni Morandi "a cento all'ora": canta l'amore con le canzoni d'autore scritte per lui

    Gianni Morandi "a cento...

  • Morgan: «Fabrizio De André un manuale d’istruzione contro l’ipocrisia»

    Morgan: «Fabrizio De André un...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA