Suicida l'attore Bekim Fehmiu,
fu celebre in Italia nei panni di Ulisse
+ PER APPROFONDIRE bekim fehmiu , odissea
TELEVISIONE
ROMA (15 giugno) - L'attore Bekim Fehmiu, 74 anni, notissimo in Italia per aver interpretato Ulisse nell'Odissea televisiva diretta da Franco Rossi nel 1968, è stato trovato morto nella sua casa di Belgrado. Secondo i media serbi si tratterebbe di suicidio: accanto al corpo dell'attore, nell'appartamento del quartiere Zvezdara, stata infatti trovata una pistola. Sposato con una attrice serba, sembra che Fehmiu soffrisse di depressione.

Bekim Fehmiu, era nato nel 1936 a Sarajevo, da una famiglia kosovara. Ha interpretato 41 film ed stato il primo attore attore albanese kosovaro ad esibirsi sulle scene dell'intera ex Jugoslavia. La fama gli arriv grazie alle sue apparizioni accanto a Claudia Cardinale, Ava Gardner, Charles Aznavour, Irene Papas (l'affascinante Penelope nell'Odissea), Olivia de Havilland, Robert Shaw. Tra i film interpretati Salon Kitty (1976), Cagliostro (1974), Il gioco della verit (1974), Il testimone deve tacere (1974), Black Sunday (1977), Disposta a tutto (1977). Aveva recitato in serbo-croato, albanese, spagnolo, inglese, francese, italiano e macedone ed era stato stato protagonista di miniserie televisive italiane, come Un Bambino di nome Ges (1987), Disperatamente Giulia (1989), Il cuore e la spada (1998).

Nel 1987, per protesta contro le discriminazioni contro la popolazione albanese, decise di non lavorare pi nel cinema e nel teatro in Jugoslavia, e scrisse un libro. Non escluso che la depressione di cui soffriva fosse legata anche alle traversie sociali e politiche dei paesi dell'ex Jugoslavia.

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Messaggero.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti