ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Debutta "Leto" e alla conferenza una sedia vuota contro zar Putin

Debutta "Leto" e alla conferenza una sedia vuota contro zar Putin

La targhetta con il nome, Kirill Serebrennikov, e una sedia vuota: alla conferenza stampa del film Leto, applaudito in concorso, pesa come un macigno l'assenza del regista russo che sconta gli arresti domiciliari a Mosca ufficialmente per truffa, in realtà perché si oppone al regime di Putin. «È stato arrestato il 22 agosto scorso, durante le riprese», racconta il produttore Ilya Stewart, «noi abbiamo completato il film e Kirill lo ha montato in casa, senza poter comunicare con nessuno». A nulla...


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 11 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:53

La voce di una meraviglia della natura
Video

La voce di una meraviglia della natura

  • Piazza San Cosimato, l'ultima notte del Cinema America

    Piazza San Cosimato, l'ultima notte del...

  • Che fine hanno fatto Tullio Solenghi e Massimo Lopez dopo la morte di Anna Marchesini?

    Che fine hanno fatto Tullio Solenghi e...

  • Nino D'Angelo: «I neomelodici? Li ho inventati io»

    Nino D'Angelo: «I neomelodici? Li...

  • Alex Britti: «E ora sogno di suonare con Sting»

    Alex Britti: «E ora sogno di suonare...

  • Le dichiarazioni del Pirata Johnny Depp: «I love Rome»

    Le dichiarazioni del Pirata Johnny Depp:...

  • Bob Sinclar a Roma: "Io un'icona? Solo solo un dj..."

    Bob Sinclar a Roma: "Io un'icona?...

  • L'INCREDIBILE VIAGGIO DEL FACHIRO | Trailer Italiano - Ken Scott

    L'INCREDIBILE VIAGGIO DEL FACHIRO |...

Prev
Next

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA