ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

A Villa Giulia, ciak ad arte con "I Medici": parata di star nella Sala dello Zodiaco

foto di Fabio Lovino

Dame e cavalieri attendono di entrare “in azione”, gli ultimi ritocchi agli abiti di broccato e alle acconciature di perle, la servitù si muove con discrezione, lo scenografo aggiusta la posizione della poltrona in una coreografia sontuosa di oggetti che sembra rubata ad un affresco di Benozzo Gozzoli. E' bastato entrare nel Ninfeo del Museo Etrusco di Villa Giulia, per scoprire la magia di un set dall’anima hollywoodiana. A tu per tu con il Rinascimento, più vero del vero, verrebbe da dire. Motore, azione, ciak si gira il kolossal in costume de “I Medici”, la terza stagione della saga di Rai1 (attesa per il 2019), grande produzione Lux Vide di Matilde e Luca Bernabei, firmata con Rai Fiction, è ritornata sotto le volte affrescate di Villa Giulia con due star come Daniel Sharman nei panni di Lorenzo Il Magnifico scampato alla Congiura dei Pazzi, e Alessandra Mastronardi splendida e seducente nei panni di Lucrezia Donati, la donna amata dal mecenate fiorentino.
 

 

Siamo nel pieno delle riprese, in un set ricco e sfarzoso voluto dal regista Christian Duguay. Primo ciak tutto capitolino che proseguirà, la settimana prossima, al Castello di Santa Severa, al Palazzo Farnese di Caprarola e a Viterbo. Ancora una volta la produzione si lascia ammaliare dal fascino di Villa Giulia. Protagonista del set, la splendida Sala dello Zodiaco all’interno del Ninfeo, praticamente sconosciuta al grande pubblico, reduce solo ora da un intervento di pulizia (dopo un decennio di oblio come deposito) che regista e scenografo hanno scelto per allestire lo studiolo romano di Lorenzo de Medici.

Una sorpresa. «Gli adattamenti rendono giustizia al luogo - racconta divertito il direttore Valentino Nizzo - è emozionate vedere gli arredi, così come sono stati ricostruiti, con uno studio approfondito. Probabilmente la Sala doveva essere un ambiente concepito con un tratto di riservatezza per Papa Giulio III, un luogo intimo dove godersi il fresco del ninfeo, ma al riparo, ombreggiato in origine da quattro giganteschi platani. La particolarità sta tutta nella decorazione ispirata allo Zodiaco, tema di gran moda nell’epoca rinascimentale, legato al desiderio di racchiudere idealmente il mondo astrale in una stanza».

Modello di ispirazione, una serie di affreschi realizzati da Giorgio Vasari, sommo artista di origini aretine come Giulio III, poi tornato a Firenze alla corte dei Medici, manco a dirlo. È qui che le riprese vanno avanti per tutto il giorno, dove fanno capolino anche Francesco Montanari nei panni del Savonarola. Personaggio chiave nella nuova stagione: siamo nel 1482 quando Savonarola conquistò i fiorentini con le sue prediche appassionate. Con lui si vedono Neri Marcorè, Gaia Weiss e Aurora Ruffino (nel ruolo di Bianca de’ Medici).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 29 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 31-08-2018 22:54

L'intervista di Fedez: il suo commento "inaspettato" su Rovazzi e J Ax: cosa ha dichiarato
Video

L'intervista di Fedez: il suo commento "inaspettato" su Rovazzi e J Ax: cosa ha dichiarato

  • Domenica in, frecciatina di Mara Venier per Simona Ventura? L'indizio sospetto

    Domenica in, frecciatina di Mara Venier per...

  • Venezia75, i pronostici del pubblico: "Scontata vittoria di Cuaron con Roma"

    Venezia75, i pronostici del pubblico:...

  • B come sabato, Andrea Delogu e Gabriele Corsi all'esordio

    B come sabato, Andrea Delogu e Gabriele...

  • Cast da paura a Rainbow MagicLand: in 1.800 per diventare zombie nei giorni di Halloween

    Cast da paura a Rainbow MagicLand: in 1.800...

  • Tale e quale, al via l'ottava edizione

    Tale e quale, al via l'ottava edizione

  • Romolo+Giuly, la nuova serie firmata Fox: l'eterna battaglia fra Roma Nord e Roma Sud

    Romolo+Giuly, la nuova serie firmata Fox:...

  • Caterina Balivo presenta il suo "Vieni da me"

    Caterina Balivo presenta il suo "Vieni...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA