ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Philip Roth e il lascito politico del grande romanziere

Il lascito politico del grande romanziere - di M. Ajello

Un lascito politico di un  grande romanziere. E' quello di Philip Roth. Essere molto politici, non essere mai militanti e tantomeno ideologici. Questa è stata la sua lezione. La storia e la politica sono entrate continuamente, dando profondità, respiro e un tono da "Pastorale americana" a vicende personali che altrimenti - in scrittori meno grandi di Roth - diventano faccende  intime e non ritratti di una nazione o di una civiltà. "La politica - così sosteneva  -  è la grande generalizzatrice e la letteratura è la grande particolareggiatrice". Roth le venerava entrambe e a suo modo le praticava tutte e due. Con lo stesso atteggiamento: "Resistere in solitudine!".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 23 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:19

La voce di una meraviglia della natura
Video

La voce di una meraviglia della natura

  • Piazza San Cosimato, l'ultima notte del Cinema America

    Piazza San Cosimato, l'ultima notte del...

  • Che fine hanno fatto Tullio Solenghi e Massimo Lopez dopo la morte di Anna Marchesini?

    Che fine hanno fatto Tullio Solenghi e...

  • Nino D'Angelo: «I neomelodici? Li ho inventati io»

    Nino D'Angelo: «I neomelodici? Li...

  • Alex Britti: «E ora sogno di suonare con Sting»

    Alex Britti: «E ora sogno di suonare...

  • Le dichiarazioni del Pirata Johnny Depp: «I love Rome»

    Le dichiarazioni del Pirata Johnny Depp:...

  • Bob Sinclar a Roma: "Io un'icona? Solo solo un dj..."

    Bob Sinclar a Roma: "Io un'icona?...

  • L'INCREDIBILE VIAGGIO DEL FACHIRO | Trailer Italiano - Ken Scott

    L'INCREDIBILE VIAGGIO DEL FACHIRO |...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA