ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Yellow Submarine dei Beatles compie 50 anni, in libreria due volumi speciali

Un'illustrazione del libro Yellow Submarine, edito da Gallucci

«C’era una volta - o forse due - un paradiso non-terrestre chiamato… Pepperlandia. Era - o è ancora, non sono sicuro - un paese delle meraviglie, a ottantamila leghe sotto i mari…». Inizia così la storia di “Yellow Submarine” dei Beatles, pubblicata da Gallucci, in edizione speciale per i cinquant’anni del film, celebrati proprio oggi.
Il lungometraggio fu, infatti, presentato in anteprima mondiale l’8 luglio 1968 alla presenza di tre dei Fab Four: Paul MacCartney, George Harrison, Ringo Starr. John Lennon fu sostituito da un cartonato della sua versione disegnata. Il “teatro” scelto per il debutto fu Bowater House Cinema a Londra. Circa cento i posti. Il 17 luglio poi al Pavilion di Londra si tenne la prima mondiale. Il film è rapidamente diventato un cult, non a caso festeggiato oggi con una versione restaurata nei cinema del Regno Unito e con altri eventi.

Gallucci all’anniversario dedica due volumi speciali. La storia del film si può leggere nell’illustrato “Yellow Submarine”, con testi dei Beatles, disegni di Heinz Edelmann e una nuova traduzione di Franco Nasi, traduttore e amico di Roger McGough cui si debbono i dialoghi originali. Il libro restituisce al meglio quel mix di atmosfere fiabesche e toni psichedelici che ha fatto amare il lungometraggio. Il segno di Edelmann è stato il tocco d’artista del lavoro e nel volume si può apprezzare nei dettagli, studiando l’ispirazione anni Sessanta di soggetto e immagini, ma pure l’originalità del tratto, il carattere innovativo delle sue scelte e del suo modo di intendere la “scena”.
Ad essere raccontate sono le vicende di Pepperlandia, appunto, terra in fondo all’oceano, dove regnano amore, felicità e musica, fino a quando i Biechi Blu la occupano rendendola grigia e, soprattutto, silenziosa, scacciando la musica. In soccorso degli abitanti vengono chiamati i Beatles, che accettano subito di mettersi a servizio della buona causa, portando le loro note - quattro gli inediti registrati per il lungometraggio - e si imbarcano sul sottomarino giallo. A Pepperlandia incontreranno personaggi straordinari e riusciranno ovviamente a riportare felicità, armonia e musica.

All’edizione speciale per l’anniversario, Gallucci aggiunge un altro piccolo gioiello: “Yellow Submarine”, pop-up di piccolo formato a fisarmonica in cofanetto. Al testo dei Beatles, alle illustrazioni di Edelmann e alla traduzione di Nasi qui si aggiungono immagini che “escono” letteralmente dalle pagine, rendendo ancora più “pop”, nel pieno senso del termine, il racconto. Volumi ideali per far avvicinare i bambini alla storia e alle note dei Beatles, ma anche per collezionisti, tra cultori dei Fab Four, appassionati di musica e pure di animazione.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 8 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 09-07-2018 00:38

Nino D'Angelo: «I neomelodici? Li ho inventati io»
Video

Nino D'Angelo: «I neomelodici? Li ho inventati io»

  • Alex Britti: «E ora sogno di suonare con Sting»

    Alex Britti: «E ora sogno di suonare...

  • Le dichiarazioni del Pirata Johnny Depp: «I love Rome»

    Le dichiarazioni del Pirata Johnny Depp:...

  • Bob Sinclar a Roma: "Io un'icona? Solo solo un dj..."

    Bob Sinclar a Roma: "Io un'icona?...

  • Alda D’Eusanio contro la Rai: «Hanno fatto di me carne di porco»

    Alda D’Eusanio contro la Rai:...

  • Nessuno ferma i dinosauri, Dogman resiste nella top ten

    Nessuno ferma i dinosauri, Dogman resiste...

  • Simona Ventura: «Se fossi nata uomo sarei direttore generale della Rai»

    Simona Ventura: «Se fossi nata uomo...

  • Björk annulla il concerto a Roma

    Björk annulla il concerto a Roma

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA