ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Nuovo disco per Cosmo: «Invento un genere nuovo e approdo al disco-club»

Cosmo (crediti di Stefano Mattea)

Inventa un genere musicale: “Cosmotronic”. E diventa il titolo del disco. Cosmo, classe ’82 di Ivrea che sulla carta di identità è Marco Jacopo Bianchi, scherza sul nome del doppio album (in uscita oggi, instore alla Feltrinelli di Roma il 17 gennaio). «Creo un genere nuovo, nato dalla formula vincente dei miei live più punk e col passaparola della gente».

Cresciuto musicalmente “on the road”, su un furgone di strumenti e a concerti “grezzi", come li chiama lui, in Cosmotronic, l’ex insegnante di storia e già frontman dei Drink To Me, pare trovare l’equilibrio della sua doppia dimensione, cantautorale e disco-club: spinge il suono con l’uso smodato di elettronica, fa clubbing  ed è sempre più producer e dj che cantante. «Non è la voce ad essere al centro della mia musica e non mi interessa smussare i limiti tecnici che ho», dice il cantautore che ha campionato cover di Battiato e Battisti.
 



Terzo disco, dopo “Disordine” e “L’ultima Festa”, con cui vuole “spingersi oltre”. «Bisogna rischiare. Si pensi a Sanremo, dove l'innovazione è innocua. Io, su quel palco, sarei fuori luogo e farei una pessima figura». Cioè? «Bisogna spostare l’asticella su ciò che è pop. In Italia c’è una mentalità statica. In America, invece, vince la logica e le popstar fanno cose strampalate con sfoggio di personalità e rottura delle regole».
 
 


Quindici brani autoprodotti e masterizzati da Andrea Suriani (Calcutta, Coez), tra synth, voci di parenti e amici (compresi Calcutta e Francesca Michielin), dj-set e beat, in uno stravolgimento continuo della struttura armonica della forma-canzone e con campionamenti di musica. Come quella siriana nel singolo “Turbo”. C’è anche la proposta (non accolta) alla De Filippi per la voce femminile nel brano “Tristan Zarra”, sostituita dalla doppiatrice Beatrice Caggiula (The Crown, Netflix):  «È una donna potente. Poteva diventare un’opera d’arte, così è solo una bella canzone». Il tour partirà da Parigi, per una prima fase live più punk. In Italia da marzo (6 aprile a Roma Atlantico), ”minifestival" di elettronica fino a tarda notte con il set up inusuali di strumenti. «Sarà un party itinerante più che un concerto». Cosmotronic a ritmo di beat. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 12 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-01-2018 09:12

Andrea Perroni in tv con Fan Caraoke: «Ho guidato nudo con la Cuccarini»
Video

Andrea Perroni in tv con Fan Caraoke: «Ho guidato nudo con la Cuccarini»

  • Gabriele Cirilli, 30 anni di carriera a teatro: «E ora vorrei uno show tutto mio in tv»

    Gabriele Cirilli, 30 anni di carriera a...

  • Clamorosa gaffe al GF 15: «Dov'e` il mio telefono?», spunta un cellulare nella casa

    Clamorosa gaffe al GF 15: «Dov'e`...

  • «Sistematici tradimenti di Andrea Damante», il web scatenato sulla rottura con Giulia De Lellis

    «Sistematici tradimenti di...

  • Il rapper Jesto: «Ho una storia disonesta, come mio papà»

    Il rapper Jesto: «Ho una storia...

  • Prince il giorno prima di morire, la star in un video diffuso dalla polizia

    Prince il giorno prima di morire: la star in...

  • Cremonini per la prima volta negli stadi: «Il coraggio di essere liberi e felici»

    Cremonini per la prima volta negli stadi:...

  • Grande Fratello, l'audio che incastra Veronica Satti: «C'è un cellulare nella Casa»

    Grande Fratello, l'audio che incastra...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA