ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Sanremo 2018, dai costi agli orari: 10 domande sul Festival della Canzone Italiana

Dai costi agli orari:
dieci domande sul Festival

Per quale motivo ha avuto un successo così grande?
Effetto della popolarità di Baglioni, dei suoi successi, della presenza di ospiti come Fiorello e Virginia Raffaele. Ma soprattutto Sanremo è diventato un supershow della canzone italiana.

Le serate non possono durare di meno?
Allungare i programmi fino a notte fonda serve generalmente ad alzare lo share. Ma, nel caso di un successo come quello di quest’anno, era del tutto inutile: la ricerca dello sfinimento fine a se stessa

Non è esagerato fare anche il Dopofestival?
Riesumato tre anni fa, quello che era una volta un processo al Festival è diventato uno show senza ragione sociale che, oltretutto, va in onda a notte fonda. Insomma, un vero spreco di tempo e di soldi.

Perché costa cosiì tanto: 16,4 milioni?
I costi dei conduttori (1,3 milioni), i rimborsi per i cantanti in gara (40 mila euro a testa), i cachet degli ospiti, le scene, il teatro, la trasferta del personale da Roma, la convenzione col Comune (5 milioni).

Qual è il segreto che lo fa durare da 68 anni?

È diventato un rito nazionale che va ben al dilà del peso delle sue canzoni. Quanto alla Rai continua a pagare il Comune di Sanremo perché ci guadagna un bel po’ di soldi: quest’anno quasi 10 milioni.

Baglioni dovrebbe tornare anche nel 2019?

Il format è tagliato su misura sul conduttore-conducente che porta in dote, oltre al suo garbo e alla sua timidezza, un clamoroso songbook fatto di successi capaci di far cantare tutto il Paese.

Le ragioni della vittoria di Meta e Moro?
Effetto di una canzone tosta, dall’impianto drammatico eppure orecchiabile. Proprio il ritornello, oggetto delle polemiche di questa settimana, fino all’ipotesi di esclusione, è il suo punto di forza.

Lo Stato Sociale meritava di più?
Sia il televoto (che ha puntato su Meta e Moro) che la giuria degli esperti (Annalisa la preferita) li hanno messi al terzo posto, mentre solo la giuria della sala stampa li ha indicati al primo.


Meta e Moro non sono stati eliminati: e le regole?
Fondamentalmente perché il regolamento del Festival è scritto male. Sanremo è l’unico posto al mondo dove si richiede alle canzoni di essere totalmente inedite, ma il regolamento lascia spazio a interpretazioni larghe.

La concorrenza si ritira: è giusto così?
La settimana di vacanza tv permette di risparmiare mandando in onda fondi di magazzino a costo zero. Tanto gli ascolti non contano per i contratti pubblicitari.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-02-2018 08:20

Che fine ha fatto Marco Mengoni? Ecco perché da un po' non si hanno sue notizie
Video

Che fine ha fatto Marco Mengoni? Ecco perché da un po' non si hanno sue notizie

  • Fabrizio Frizzi, l'omaggio di Amadeus in diretta. Anche Rita Dalla Chiesa si commuove

    Fabrizio Frizzi, l'omaggio di Amadeus in...

  • Fabrizio Corona e la battuta su Selvaggia Lucarelli: «Vuole il mio corpo ma non glielo do»

    Fabrizio Corona e la battuta su Selvaggia...

  • Luisa Corna scomparsa dalla tv, che fine ha fatto? Ecco cosa fa per vivere oggi

    Luisa Corna scomparsa dalla tv, che fine ha...

  • Nessuno ferma i dinosauri, Dogman resiste nella top ten

    Nessuno ferma i dinosauri, Dogman resiste...

  • Simona Ventura: «Se fossi nata uomo sarei direttore generale della Rai»

    Simona Ventura: «Se fossi nata uomo...

  • Mondiali, Robbie Williams rischia grosso dopo il gestaccio: ecco cosa potrebbe accadergli in Russia

    Robbie Williams rischia grosso dopo il...

  • Laura Forgia e l'addio a “I Fatti Vostri”: perché lascia e chi la sostituisce

    Laura Forgia e l'addio a “I Fatti...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA