ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma, alla Sapienza il film su Stefano Cucchi "Sulla mia pelle": ma l'evento è abusivo. E parte la diffida

Alessandro Borghi nel ruolo di Stefano Cucchi

Hanno organizzato una proiezione del film Sulla mia pelle, che ricostruisce la vicenda di Stefano Cucchi: appuntamento il 14 settembre, dentro il cortile della Sapienza. Peccato che l’evento fosse totalmente privo delle autorizzazioni del caso: inclusa quella della casa di distribuzione cinematografica, la Lucky Red. Ma i collettivi dietro all’evento lanciano la sfida e annunciano che proietteranno comunque la pellicola, nonostante le diffide.
Ad accendere lo scontro è la proiezione decisa nei giorni scorsi da una realtà antagonista che, già nei mesi scorsi, aveva “firmato” iniziative analoghe, sempre nel “Pratone” del primo ateneo di Roma. Stavolta, però, la casa di distribuzione, appresa via Facebook la notizia dell’evento, ha invitato gli organizzatori a posticiparlo. La pellicola, infatti, sarà trasmessa il 12 settembre su Netflix e, a Roma, in sei sale.



E chi ha organizzato l’appuntamento abusivo – noto per aver già dato vita a feste illegali, con ingresso a pagamento, sempre dentro La Sapienza – ora se la prende con Lucky Red e Facebook: «Con un vergognoso attacco congiunto, Facebook e distribuzione hanno cancellato il nostro evento che in pochi giorni aveva ottenuto circa 20.000 fra interessati e partecipanti e oltre le 700.000 persone raggiunte – sostengono - Parlano di voler riaccendere i riflettori sulla faccenda ed è così che credono di farlo? Boicottando una iniziativa gratuita e senza alcun fine di lucro, alla quale avrebbero partecipato potenzialmente migliaia e migliaia di studenti? Non ci faremo intimidire, vi aspettiamo ancor più numerosi e ancor più decisi». Ma la casa di distribuzione spiega che l'invito a proiettare il film almeno un mese dopo l'uscita nelle sale è stato rivolto a tutti, anche per non danneggiare chi ha investito sulla pellicola (e gli esercenti che hanno scelto di trasmetterla nelle loro sale).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 8 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:42

L'intervista di Fedez: il suo commento "inaspettato" su Rovazzi e J Ax: cosa ha dichiarato
Video

L'intervista di Fedez: il suo commento "inaspettato" su Rovazzi e J Ax: cosa ha dichiarato

  • Domenica in, frecciatina di Mara Venier per Simona Ventura? L'indizio sospetto

    Domenica in, frecciatina di Mara Venier per...

  • Venezia75, i pronostici del pubblico: "Scontata vittoria di Cuaron con Roma"

    Venezia75, i pronostici del pubblico:...

  • B come sabato, Andrea Delogu e Gabriele Corsi all'esordio

    B come sabato, Andrea Delogu e Gabriele...

  • Cast da paura a Rainbow MagicLand: in 1.800 per diventare zombie nei giorni di Halloween

    Cast da paura a Rainbow MagicLand: in 1.800...

  • Tale e quale, al via l'ottava edizione

    Tale e quale, al via l'ottava edizione

  • Romolo+Giuly, la nuova serie firmata Fox: l'eterna battaglia fra Roma Nord e Roma Sud

    Romolo+Giuly, la nuova serie firmata Fox:...

  • Caterina Balivo presenta il suo "Vieni da me"

    Caterina Balivo presenta il suo "Vieni...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2018-09-08 08:56:38
Questo Cucchi tra un po' sarà proclamato eroe nazionale, con tanto di statua !!!!! E basta !!!!!
2018-09-08 10:27:50
Certo che proprio ci mancava un film su Cucchi. Quando ne faranno uno su chi si alza la mattina presto e torna a casa a sera per mantenere la famiglia lavorando onestamente?
2018-09-08 10:50:52
E' vergognosa l'arroganza dittatoriale con la quale questo sedicente "collettivo" (ma collettivo de che?) esterna le proprie rimostranze, mettendo come puerile scusa che l'iniziativa sarebbe gratuita (e' da dimostrare!), dimenticando che così facendo toglie spettatori alle sale cinematografiche danneggiando ulteriormente una categoria gia' in crisi e dimenticando che esiste una legge sul diritto d'autore che sta deliberatamente infrangendo commettendo quindi un reato. Chiediamoci come fanno a fare questa proiezione, chi gli ha dato la copia da proiettare visto che non e' stata la casa di produzione o la Distribuzione? Forse hanno fissato per il 14 settembre appositamente per attendere la trasmissione su Netflix e fare una copia illegale? Vergognatevi, vi é rimasto solo questo da fare.
2018-09-08 10:54:57
E' vergognosa l'arroganza dittatoriale con la quale questo sedicente "collettivo" (ma collettivo de che?) esterna le proprie rimostranze, mettendo come puerile scusa che l'iniziativa sarebbe gratuita (e' da dimostrare!), dimenticando che così facendo toglie spettatori alle sale cinematografiche danneggiando ulteriormente una categoria gia' in crisi e dimenticando che esiste una legge sul diritto d'autore che sta deliberatamente infrangendo commettendo quindi un reato. Chiediamoci come fanno a fare questa proiezione, chi gli ha dato la copia da proiettare visto che non e' stata la casa di produzione o la Distribuzione? Forse hanno fissato per il 14 settembre appositamente per attendere la trasmissione su Netflix e fare una copia illegale? Vergognatevi, vi é rimasto solo questo da fare.
2018-09-08 10:57:18
Ancora co sto cucchi......... dai intitolategli l'aula magna della sapienza oppure una piazza o che ne so una sala a Montecitorio così facciamo pari e patta col senato dove c'è la sala carlo giuliani!

CULTURA

CINEMA

TELEVISIONE

MUSICA